Carte di credito prepagate senza conto corrente: le 5 alternative per le vacanze 2022

Carte prepagate VISA senza conto corrente o MasterCard: quali sono le migliori soluzioni da richiedere per andare in vacanza. 

Parlare di carte di credito prepagate senza conto corrente è una contraddizione: per poter analizzare quali sono le migliori alternative da richiedere per andare in vacanza nel 2022, occorre fare qualche precisazione. 

Nelle prossime righe analizzeremo la differenza tra carta di credito e carta prepagata senza conto corrente, analizzando anche alcune delle migliori soluzioni che si possono sottoscrivere in vista delle vacanze. 

Scopri qual è la migliore carta prepagata senza conto corrente 2022

Differenza tra carta di credito e carta prepagata

CARTA DI CREDITO CARTA PREPAGATA SENZA CONTO CORRENTE
  • Prevede un canone mensile o un canone annuo da pagare
  • Prevede delle garanzie reddituali per poter essere rilasciata dalla banca
  • Sono solitamente gratuite
  • Non vengono richieste garanzie di tipo reddituale, infatti vengono rilasciate anche ai soggetti minorenni
  • È collegata a un conto corrente
  • Può essere essenziale in alcune occasioni, come per esempio per noleggiare un’auto quando si è in vacanza
  • Non sono legate a un conto corrente
  • Possono essere ricaricate dell’importo che si desidera, altrimenti non si possono usare
  • Non è conveniente per prelevare, in quanto sono previste delle commissioni
  • È uno strumento di pagamento sicuro, sia per gli acquisti fisici, in negozio, sia per quelli online
  • Sono sicure, grazie alla gestione tramite app e ai sistemi di protezione a due fattori
  • Possono risultare convenienti per prelevare contanti, perché in molti casi non vengono applicate delle commissioni, almeno non in Italia e in area SEPA

Dalla tabella si possono individuare alcune delle caratteristiche distintive di una carta di credito e di una carta prepagata: la più importante e che rappresenta proprio un fattore di differenziazione è il fatto che le carte di credito sono legate a un conto corrente, mentre le carte prepagate no. 

Una valida alternativa a una carta prepagata possono essere le carte prepagate con IBAN, le quali rappresentano una vera e propria via di mezzo tra una carta prepagata e un conto corrente. Permettono infatti di poter svolgere alcune delle operazioni più caratteristiche di un conto, come per esempio l’invio e la ricezione di bonifici. 

Nelle prossime righe prenderemo in considerazione, analizzandone gli aspetti più importanti, 5 proposte di carte di pagamento che si potrebbero richiedere per andare in vacanza nell’estate 2022. 

Attiva una carta di pagamento di tipo prepagato senza conto corrente

5 migliori carte di credito e carte prepagate del 2022

Abbiamo detto che una carta di credito potrebbe essere l’ideale, in vacanza, per il fatto che si potrebbe utilizzare per noleggiare una macchina, cosa che invece non è possibile fare con un’altra carta di pagamento, come una carta di debito o una carta prepagata. 

Una carta di credito conveniente, in quanto prevede quota gratuita per il 1° anno (mentre dal secondo anno in poi è previsto un canone 6,50 euro al mese), è la Carta Verde American Express, la quale comprende servizi quali:

  • la protezione antifrode;
  • i pagamenti contactless;
  • i pagamenti online;
  • l’iscrizione gratuita al programma Club Membership Rewards. 

Scopri quali sono le migliori carte di credito disponibili oggi in commercio

Tra le carte di credito da prendere in considerazione, ci sono quelle proposte da Widiba, una banca 100% digitale che ha saputo farsi apprezzare molto in Italia nel corso degli ultimi anni. Si tratta di:

  • Widiba Carta Classic, la quale prevede un canone annuo pari a 20 euro e un plafond di 1.500 euro;
  • Widiba Carta Gold, una carta di credito con canone annuo di 50 euro e plafond di 3.000 euro. 

Per poter richiedere queste due carte di credito, sarà prima necessario sottoscrivere un conto corrente online con Widiba. Ricordiamo che dovranno essere rispettati i seguenti requisiti reddituali (almeno uno dei due):

  1. avere un patrimonio complessivo di almeno 3.000 euro;
  2. oppure ricevere sul conto un accredito mensile di almeno 800 euro (si tratta di un requisito che si può raggiungere anche con un lavoro part-time). 

Restando ancorati alla proposta commerciale di Widiba, questa banca mette a disposizione anche una carta prepagata appartenente al circuito VISA, ricaricabile gratuitamente fino a 10.000 euro anche dall’app, che può essere utilizzata anche per i viaggi all’estero. 

Una seconda carta prepagata davvero interessante è quella di Tinaba, con la quale si avrà la possibilità di ricevere fino al 10% di cashback sui propri acquisti. Si tratta di una carta appartenente al circuito MasterCard. 

Non prevede alcun canone mensile, quindi non ha costi di gestione né commissioni nascoste, e permette inoltre di pagare anche tramite:

  • Apple Pay;
  • Google Pay;
  • Samsung Pay;
  • FitBit Pay;
  • Garmin Pay;
  • Swatch Pay. 

I primi 24 prelievi sono gratuiti, così come la ricarica, che si può effettuare direttamente dall’applicazione dedicata. Il vantaggio di questa soluzione è che può essere utilizzata anche dai soggetti minorenni, quindi per esempio nel caso in cui si volessero mandare i propri figli a casa da soli.