Carta identità italiana: è la più facile da falsificare e piace ai terroristi

La creazione di una carta d'identità falsa è un fenomeno molto diffuso nell'ambito della criminalità, che preferisce le carte italiane per la facilità con cui si possono falsificare

Il furto e la creazione di una carta d’identità falsa, sono un fenomeno in aumento in Italia. Dietro al furto d’identità si è ormai creato un vero e proprio business. Qualsiasi persona infatti, pagando una certa somma di denaro, può entrare in possesso di un documento falso che permette di fare varie cose, tra le quali azioni gravissime come gli attentati terroristici. L’Italia è l’unica nazione appartenente all’Unione Europea che continua ad usare, al posto della carta d’identità elettronica, il classico documento su cartoncino, il tutto a dispetto della sicurezza.

I criminali infatti, preferiscono prendere di mira le nostre carte d’identità per la facilità con cui si possono falsificare i documenti di questo tipo. Queste infatti vengono firmate a mano, i dati sono semplicemente stampati e le foto attaccate con dei fermagli. Insomma, tutte cose che si possono facilmente replicare, trovando perfino tutorial e guide che illustrano la procedura sul web. Questo fatto porta delle conseguenze gravissime, data la minaccia del terrorismo anche all’interno dell’Unione Europea: gli altri stati hanno infatti deciso di rafforzare le proprie misure di sicurezza e i controlli ai confini.

Molto spesso capita che gli italiani siano oggetto di accertamenti più severi e profondi proprio a causa della mancanza della carta d’identità elettronica, ormai adottata da tutti gli stati UE. L’adozione della carta d’identità elettronica sarebbe un ottimo deterrente contro il furto del documento d’identità e la falsificazione, dal momento che sono composte da vari elementi come i chip che contengono al loro interno una serie di informazione come le impronte digitali, il codice fiscale, la data di nascita, nonché vari sistemi di sicurezza come ologrammi e micro scritture.

Infine, attraverso l’uso della documento d’identità elettronico, si possono associare vari contatti personali con cui si può essere raggiunti telefonicamente o via email. Nonostante ciò la carta d’identità elettronica non viene rilasciata da tutti i comuni. Solo in pochi, infatti, sono stati selezionati per sperimentare questo progetto. La carta d’identità cartacea purtroppo è ancora largamente in circolazione all’interno dello stato italiano, continuando a dare la possibilità ai terroristi e ai criminali di prenderne possesso.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Carta identità italiana: è la più facile da falsificare e piace ai ...