Carta di credito con Banca diversa dal conto corrente: vantaggi e svantaggi

Carta di credito stessa banca oppure con banca diversa: cosa conviene scegliere? Analisi pro e contro delle diverse soluzioni.

Richiedere una carta di credito oggi è molto più semplice rispetto al passato, al punto che ci sono soluzioni attraverso le quali se ne può ottenere persino una con esito immediato. Quali sono i principali motivi? 

Sicuramente, un fattore importante di incidenza è stata la diffusione delle banche online e dei conti correnti digitali (o smart) che si possono gestire direttamente da casa, ai quali collegare subito una carta di credito – che si potrà comunque avere anche in un secondo momento.

Le banche online hanno portato, in alcuni casi, alla nascita di strumenti di pagamento più flessibili, con fido variabile e più o meno alto, per le quali vengono richiesti requisiti reddituali meno elevati. 

Una carta di credito deve essere legata sempre a un conto corrente, ma esiste la possibilità di averne una con la stessa banca del conto, oppure con un emittente o una società diversa. Cosa cambia in questi casi? Scopriamolo insieme.

Scopri le migliori carte di credito con la stessa banca

Carta di credito stessa banca Vs carta di credito con banca diversa

Una carta di credito attivata presso la banca presso la quale si ha un conto corrente attivo presenta alcuni vantaggi rispetto a una carta di credito che viene invece rilasciata da una banca differente

In primo luogo, per i clienti di vecchia data, la banca che conosce bene il cliente e la sua storia creditizia avrà meno difficoltà a emettere una carta di credito, quindi i tempi per ottenerla saranno molto probabilmente ridotti. 

Allo stesso modo, sarà più semplice richiedere un eventuale aumento del fido della carta, ovvero di quell’importo di denaro che viene anticipato dalla stessa banca e che viene utilizzato per pagare. Potrebbe, per esempio, esserci una situazione emergenziale che porta il cliente ad avere bisogno di maggiore liquidità.

Questo non significa che una carta di credito con una banca diversa dalla propria è, a prescindere, da sconsigliare. Al contrario, in alcuni casi potrebbero essere disponibili delle soluzioni davvero interessanti.

Si pensi, per esempio, alle carte di credito American Express, che prevedono servizi aggiuntivi rispetto ad altre tipologie di carte di pagamento quali:

  • la presenza di un cashback o di programmi che permettono di accumulare punti per ridurre poi il canone della carta;
  • gratuita della carta per un determinato periodo di tempo e possibilità di azzerare eventualmente il costo;
  • benefit aggiuntivi in termini di protezione antifrode, assicurazioni viaggi e molto altro ancora. 

Senza ombra di dubbio, quello che dovrebbe esserci prima dell’attivazione di una carta di credito – ricordando che la propria storia creditizia dovrà essere regolare e non si dovrà avere una segnalazione attiva al CRIF – è una buona analisi comparativa tra le migliori soluzioni disponibili in commercio.

Confronta le migliori carte di credito disponibili oggi online

Come attivare una carta di credito in poco tempo

Una carta di credito da ottenere in poco tempo coincide solitamente con una carta richiesta online, sia nel caso in cui si tratta di una carta con la stessa banca (stiamo quindi parlando di una banca digitale o di un conto gestibile online) sia di carta da richiedere a un istituto diverso dal proprio. 

Come anticipato, le carte di credito non si ottengono per partito preso solo perché ne è stata fatta richiesta, ma si dovranno possedere delle condizioni reddituali. Facciamo qualche esempio appartenente alle due diverse tipologie citate. 

Scopri le migliori carte di credito che si possono attivare con banche diverse

Supponiamo di aver aperto un conto corrente online con Widiba, che è una banca 100% digitale con la quale si riceve una carta di debito associata al conto al momento della sottoscrizione. 

I correntisti potranno poi richiedere una carta di credito, puntando per esempio sulla Carta Widiba Classic, con plafond da 1.500 euro e costo annuo di 20 euro, oppure la Carta Widiba Gold, con fido a 3.000 euro e costo annuale pari a 50 euro. 

Per poter avere una delle due carte citate, di dovrà rispettare una delle seguenti due condizioni:

  • avere una giacenza sul conto di 3.000 euro;
  • ricevere un accredito mensile di almeno 800 euro. 

Facciamo adesso l’esempio di una delle tante soluzioni proposte da American Express, ovvero la carta Blu American Express, che prevede il primo anno gratuito e la possibilità di ricevere il cashback dell’1% sui propri acquisti. 

I requisiti per richiedere questa carta di credito con banca diversa dalla propria, che può essere utilizzata sia per pagare a saldo sia a rate, sono:

  • avere un reddito lordo annuale di 11.000 euro;
  • avere un IBAN SEPA, che non deve però essere quello di una carta conto con IBAN, ma di un vero e proprio conto corrente;
  • avere la residenza in Italia.