Carta di credito a saldo o a rate? Confronto e offerte per scegliere

Come funziona la carta di credito a saldo e come pagare a rate con carta di credito? Le migliori offerte disponibili oggi. 

Le carte di credito sono strumenti di pagamento abbastanza diffusi: sono legate a un conto corrente bancario e prevedono la presenza di un fido, ovvero di un importo che permette di pagare anche per cifre superiori a quelle che si hanno sul proprio conto corrente. 

Quando si parla di carte di credito è importante conoscere bene la distinzione presente tra carte di credito a saldo e carte di credito a rate. Cerchiamo di evidenziare quali siano le differenze che le contraddistinguono e qualche consiglio per valutare le offerte disponibili oggi. 

Scopri le migliori carte di credito online

Carta di credito a saldo: significato e come funziona

Per comprendere cosa sia una carta di credito a saldo, è bene spiegare quello che è il funzionamento di una carta di credito, la quale può essere utilizzata sia per pagare, sia per prelevare contanti presso un ATM. 

La carta di credito consente di pagare in un momento che non corrisponde a quello in cui si effettua l’acquisto: il pagamento, infatti, avviene successivamente, secondo le modalità che dipendono proprio dalla tipologia di carta. 

Si è dunque soliti distinguere tra pagamento a saldo e a rate: nel caso delle carte di credito a saldo, in pratica, i soldi spesi vengono scalati dal proprio conto corrente il mese dopo, in una data ben precisa. 

Grazie al plafond della carta, si potranno pagare anche importi non disponibili sul proprio conto corrente, prestando sempre attenzione a non superare il totale di tale plafond. Si avrà così il tempo necessario per poter accreditare i soldi sul conto e sostenere le transazioni effettuate, senza contrarre alcun debito. 

Attiva una carta di credito a saldo online

Un esempio di carta di credito a saldo gratuita (perché il canone mensile può essere azzerato) è la carta MasterCard Gold associata al conto corrente Arancio di ING Direct, che è un conto corrente online a zero spese. 

Si tratta di una carta con PIN personalizzabile direttamente da app, dalla quale si potranno controllare tutte le movimentazioni e le spese, e che si potrà collegare anche a Apple Pay e Google Pay, in modo tale da poter pagare direttamente con lo smartphone. 

Prevede un plafond pari a 1.500 euro e un canone mensile di 2 euro, che potrà essere azzerato:

  • spendendo ogni mese almeno 500 euro al mese;
  • attivando il piano PagoFlex

Questo servizio permette di trasformare la carta di credito a saldo in una carta di credito a rate, ovvero di pagare quanto speso in 3, 6, 9, 12 o più mesi, a partire da un importo di 200 euro. 

Carta di credito a rate

La carta di credito a rate, chiamata anche carta di credito revolving, è una carta di credito in cui gli importi spesi potranno essere dilazionati nel tempo, ovvero pagati a rate in momenti successivi. 

Si tratta di soluzioni di pagamento che possono tornare molto utili nei casi in cui si abbiano delle spese impreviste da sostenere. L’unico vero limite è che a ogni singola sarà applicato un tasso di interesse, variabile a seconda dei casi. 

Funzionando come un vero e proprio prestito, sarà possibile stabilire in anticipo in quante rate suddividere il pagamento, ricordando che, in base alla durata dello stesso, potrebbero essere applicati tassi di interesse più o meno elevati. 

Scopri le carte di credito più convenienti del momento

Tra gli esempi di carte revolving troviamo le carte di credito a rate Intesa Sanpaolo: i correntisti che richiederanno un simile strumento di pagamento avranno comunque la possibilità di scegliere se optare per una carta a saldo o a rate. 

Sarà anche possibile scegliere tra il circuito di pagamento internazionale Visa oppure quello MasterCard, i quali si caratterizzano per livelli di sicurezza elevatissimi e il fatto di essere accettati in tutto il mondo. 

Tra i vantaggi delle carte di credito Intesa Sanpaolo, ci sono:

  • la tecnologia contactless, per gli importi inferiori a 50 euro;
  • i pagamenti 3D Secure, che permettono di rendere i propri acquisti più sicuri;
  • l’utilizzo dell’impronta digitale o di un PIN per avere accesso alla propria banca online;
  • coperture assicurativa gratuite sugli acquisti;
  • la prevenzione delle frodi con il Servizio GeoControl;
  • servizi di emergenza in caso di smarrimento e furto della carta. 

Si potrà inoltre scegliere la tipologia di carta, dunque il fido ad essa associato: per ognuna sarà previsto un canone differente da sostenere ogni mese, in base al quale varierà anche l’ammontare del plafond. 

Nella pratica, si parte da una carta di credito con fido a 3.000 euro – gratuita per i primi 6 mesi per le attivazioni entro il 30 giugno 2022 – fino a soluzioni con un plafond che raggiunge anche i 300.000 euro al mese.