Carburante, pedaggi, spiagge: tutti i rincari dell’estate 2018

Gli aumenti che renderanno le vacanze estive un po' più care per gli italiani

Estate, tempo di rincari: le vacanze estive 2018 saranno un po’ più care per tutti gli italiani, la colpa è degli aumenti che riguardano diversi ambiti, a partire da quelli stradali (carburanti e pedaggi) per finire coi costi vivi in spiaggia.

I dati sono dell’Osservatorio nazionale Federconsumatori. Nel 2018, per una famiglia con due figli tra i 10 e i 16 anni, per una settimana al mare viaggiando in auto i costi supereranno i 3.800 euro, contro i 3.777 dello scorso anno. Nonostante ciò saranno di più gli italiani che passeranno qualche giorno fuori casa: circa 800.000, per un totale di 21,8 milioni.

Nello specifico, ecco le voci che incidono sul viaggio:

  • costo del carburante (+6,8% della benzina),
  • aumento medio del pedaggio (+1%),
  • autogrill (+0,5%).

Piccoli ritocchi anche per il pernottamento in hotel che per 7 notti costerà 20 euro in più a famiglia (+0,9%).

Anche in spiaggia ci sono rincari impercettibili ma che, sommati, potrebbero farsi sentire. Crescono le spese per le escursioni, con un aumento medio del 3%. Cresce anche il costo dell’aperitivo e del pranzo per chi decide di fare un’escursione in barca che prevede questo servizio: +1,9%. Una cena al ristorante costa invece lo 0,7% in più, con un aumento complessivo dei costi della vacanza 2018 pari al 1,1%.

Leggi anche:
Caro-carburante, esodo con stangata per gli automobilisti

Carburante, pedaggi, spiagge: tutti i rincari dell’estate 2018