Il capodanno degli italiani: 117 euro e qualche brindisi in più

Rispetto all'anno scorso, l'"economia del veglione" sembra in leggera crescita: più soldi spesi, più vacanze, più bollicine

C’è crisi, ma a fare baldoria non rinuncio. Che sia una ventata di ottimismo o il tipico ultimo ballo sul Titanic poco importa, sta di fatto che per il cenone di San Silvestro la media delle famiglie italiane spenderà circa 117 euro (il 15% in più del 2008).
In dettaglio – secondo un sondaggio Confesercenti-Swg – il 43% delle famiglie spenderà fino a 75 euro, il 31% fino a 125 euro, il 20% fino a 250 euro.

Parte di questa spesa se ne andrà in bollicine. Secondo Cia-Confederazione italiana agricoltori, saranno stappate circa 80 milioni di bottiglie tra spumanti, prosecchi e champagne.
La crescita dei consumi sarà dello 0,5% sul 2008.
Nel complesso, si parla di un giro d’affari da 60 milioni di euro, con preferenza assegnata allo spumante nostrano rispetto allo champagne; prosegue anche il trend positivo del prosecco.

Dove si consumerà tutto questo ben di Dio? Tornando al sondaggio Confesercenti-Swg, si prevede in crescita il numero di italiani in vacanza: saranno in 12 milioni e mezzo (10% rispetto al 7% del 2008).
In casa o presso amici e parenti resterà il 79%.

Il 4% del campione dichiara che trascorrerà le ultime ore del 2009 al ristorante, il 3% in discoteca. Ma c’è anche un 3% che dichiara di non prevedere festeggiamenti a causa della mancanza di soldi (era il 4% nel 2008).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il capodanno degli italiani: 117 euro e qualche brindisi in più