Canone RAI, come evitare l’addebito in bolletta nel 2017

(Teleborsa) – Nelle prossime ore scadrà un termine importante relativo alla dichiarazione di non detenzione dell’apparecchio televisivo per evitare l’addebito del canone tv in bolletta nel 2017. Gli intestatari di utenza elettrica residenziale che non possiedono alcun apparecchio televisivo hanno tempo fino al 31 gennaio prossimo per inoltrare la dichiarazione sostitutiva, tuttavia nei giorni scorsi l’Agenzia delle Entrate ha esortato i cittadini ad inviare la comunicazione in anticipo e comunque entro il 20 dicembre: la prima rata del canone scatta proprio a partire da gennaio, quindi l’indicazione è finalizzata ad evitare che gli utenti trovino l’addebito in bolletta e si vedano costretti a chiedere il rimborso o comunque a scorporare la quota canone dalla fattura.    

Federconsumatori invita coloro i quali non siano in possesso della tv di inviare la dichiarazione di non detenzione entro domani, compilando l’apposito modulo disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, che deve essere trasmesso con raccomandata senza busta insieme alla copia di un valido documento di identità al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1 S.A.T. – Sportello abbonamento tv – casella postale 22 – 10121 Torino. E’ anche possibile ricorrere alla presentazione del modulo in via telematica attraverso l’applicazione web disponibile sul sito dell’Agenzia, utilizzando le credenziali fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia delle Entrate o tramite gli intermediari abilitati, ad esempio i CAF. In questo caso l’Agenzia raccomanda di effettuare l’invio entro il 31 dicembre.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Canone RAI, come evitare l’addebito in bolletta nel 2017