Buste di plastica: da gennaio si pagano anche in farmacia

Dal 2018 le buste di plastica saranno a pagamento non solo nei supermercati e nei negozi, ma anche in farmacia

Da gennaio le buste di plastica saranno a pagamento non solo nei supermercati, ma anche in farmacia. I negozi infatti non potranno più fornire gratuitamente i sacchetti di plastica alla clientela e il loro prezzo di vendita dovrà risultare sullo scontrino o sulla fattura. L’obbligo è stato introdotto, a partire dall’inizio del 2018, tramite una nuova legge che stabilisce anche multe che vanno da 2.500 euro a 25.000 euro per coloro che non rispetteranno le indicazioni. La nuova normativa comunitaria riguardante le “buste di plastica” a differenza di quella precedente, comprende tutte le buste, con e senza manici, fornite per il trasporto della merce acquistata in un punto vendita, ma anche quelle usate per contenere degli alimenti sfusi (frutta, carne, formaggi, ma anche infusi ed erbe in farmacia) da scegliere nel negozio e pagare in seguito alla cassa.

La novità coinvolge, come detto, non solo i negozi e i supermercati, ma anche le farmacie. La legge, come era facile intuire, ha scatenato la rabbia dei consumatori, ma anche dei negozianti che temono, in questo modo, di perdere i clienti. “Siamo costretti ad adeguarci alla nuova normativa, ma sottolineo che l’importo richiesto agli utenti sarà di carattere simbolico grazie al buonsenso dei farmacisti –  ha spiegato Arianna Capri, vicepresidente Federfarma Verona a “Verona Sera” -. Non si tratta in alcun modo, da parte delle farmacie, di una forma di guadagno sui sacchetti il cui importo al pubblico è ovviamente comprensivo di Iva. Per un’informazione corretta  – ha aggiunto – sono già pronti dei cartelli esplicativi realizzati da Federfarma che vengono apposti nelle farmacie di Verona e provincia già da queste ore, mentre invito tutti a fare una riflessione. Portarsi da casa una sporta riutilizzabile contribuisce, e non solo in farmacia, alla salvaguardia della natura in una corretta ottica di riduzione dell’inquinamento”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Buste di plastica: da gennaio si pagano anche in farmacia