Brexit: ultimatum Ue a Boris Johnson

Boris Johnson ha 12 giorni di tempo per presentare alla Ue le sue proposte sulla Brexit evitando il no deal

Boris Johnson ha 12 giorni di tempo per presentare alla Ue le sue proposte sulla Brexit evitando il ‘no deal’.

L’ultimatum è arrivato dal premier finlandese e presidente di turno dell’Unione Europea Antti Rinne, che ha parlato a Parigi, dopo aver incontrato il presidente francese Emmanuel Macron. “Siamo stati entrambi d’accordo sul fatto che è arrivato il momento che Johnson produca per iscritto le sue proposte, se esistono – ha detto -. Se non avremo ricevuto proposte entro la fine di settembre, allora è finita”.

“Continueremo a negoziare e presenteremo le proposte al momento opportuno”, si è limitata a replicare una fonte di Downing Street. Il premier britannico insiste nel sostenere che un accordo sia possibile entro il Consiglio europeo del 17 ottobre, ma che la Brexit ci sarà comunque il 31 ottobre, con o senza accordo.

In collaborazione con Adnkronos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit: ultimatum Ue a Boris Johnson