Brexit, Ue valuta di far causa al Regno Unito

Oggetto del contendere il Internal Market Bill, la legge "scandalo" sul commercio interno post separazione dall'Unione europea che minerebbe il protocollo raggiunto sui confini tra Irlanda del Nord e Irlanda.

La saga Brexit potrebbe finire in tribunale. A riportare l’ipotesi è Bloomberg che rivela come a Bruxelles sia stato preparato un piano per avviare una causa legale nei confronti del Regno Unito qualora il Governo Johnson porti a termine l’iter per l’approvazione dell’Internal Market Bill, la legge “scandalo” sul commercio interno post separazione dall’Unione europea che minerebbe il protocollo raggiunto sui confini tra Irlanda del Nord e Irlanda.

Ieri il Primo Ministro britannico ha difeso il provvedimento – che è stato depositato in Parlamento – scatenando la dura reazione delle autorità europee.

Boris Johnson ha definito il disegno di legge uno strumento per assicurare “la protezione dei posti di lavoro, della crescita economica e della fluidità del mercato interno” britannico. Nessun riferimento invece alle problematiche che potrebbe invece apportare ai negoziati con l’Ue. Johnson ha ribadito, invece, che il suo governo condurrà in porto la Brexit “nel rispetto della volontà popolare”.

La presidente della commissione europea Ursula von der Leyen si è detta “preoccupata” e avvertito che la mossa di Londra “mina la fiducia” nei confronti del Paese.

“L’accordo di recesso è stato raggiunto e ratificato da entrambe le parti, e deve essere applicato in pieno. La violazione della legge internazionale non è accettabile e non crea la fiducia necessaria per costruire la nostra relazione futura”, ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.

Sempre affidato a un tweet è stato il duro commento di Manfred Weber, presidente del gruppo del PPE al Parlamento europeo: “La proposta del Regno Unito di ignorare parti dell’accordo di recesso è una violazione della fiducia senza precedenti del primo ministro Johnson e del suo governo. La validità dei nostri accordi passati è una precondizione per i negoziati sulle nostre relazioni future”.

In Germania invece si attende un “completo” rispetto degli accordi su Brexit. “Continuiamo ad avere fiducia nel governo britannico per un’applicazione completa dell’accordo di uscita”, ha dichiarato una portavoce del Ministero degli Esteri nel corso di una conferenza stampa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, Ue valuta di far causa al Regno Unito