Borse e mercati oggi: analisi e commenti. Daily Report 29/07/2015

Il commento e l'analisi quotidiana dei mercati a cura dell'Advisory di Cassa Lombarda

Cassa Lombarda

Azioni:   Ieri i listini europei hanno rimbalzato dopo le forti perdite della vigili. Wall Street positiva grazie ad alcune buone trimestrali come Pfizer e Ford e nonostante alcuni dati macro incerti. Borse asiatiche caute a causa della volatilità dei mercati cinesi ed in attesa della conclusione della riunione del FOMC della Fed. Il CdA di Italcementi ha accettato l’offerta della tedesca Heidelberg, che prevede l’acquisizione del 40% del gruppo a un prezzo di 10,6 euro per azione, ossia a premio del 70,6% rispetto al valore medio ponderato di chiusura del titolo negli ultimi mesi.

Obbligazioni: Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco a 10 anni apre stabile sui valori registrati ieri in chiusura a 117,9 punti con un rendimento all’1,87%. Oggi attesa l’asta di Bot semestrali per €6,5 mld (a fronte di scadenze per €7,7 mld). Il rendimento potrebbe nuovamente avvicinarsi in area zero. Ieri il Tesoro ha collocato BTP a quindici anni indicizzati all’inflazione ma con rendimenti in rialzo. Nel dettaglio, sono stati venduti €705 mln di BTP, a fronte di una richiesta pari a €1,26 mld, con un rendimento pari all’1,11% rispetto allo 0,99% del collocamento precedente. Per quanto riguarda la domanda, il rapporto di copertura si è portato a 1,79x.

 
Forex: EUR ieri in rafforzamento in area 1,105 dopo aver superato anche il livello di 1,11. A pesare sul dollaro il calo della fiducia dei consumatori. Stasera attesa la decisione di politica monetaria della FED. La Banca Centrale dovrebbe confermare la politica monetaria ma si attendono indicazioni sulle prossime mosse. Su BRL il mercato si attende che la Banca Centrale alzi il tasso Selic al 14,25% (dal 13,75%) per controllare la spirale inflattiva. Un incremento inferiore potrebbe deludere le attese degli analisti. Ieri S&P ha ridotto l’outlook sul rating BBB- del Brasile a negativo, indicando che potrebbe perder lo status di investment grade in caso lo scandalo di Petrobras indebolisca ulteriormente l’economia e l’implementazione delle misure di austerità. La valuta ha reagito positivamente in quanto alcuni si attendevano un taglio a junk già da subito. NZD in recupero dopo la testimonianza del governatore della RBNZ, secondo cui un taglio ulteriore dei tassi sarebbe realizzato solo in caso di recessione. Diversi operatori hanno quindi chiuso posizioni short sulla valuta a fronte di dichiarazioni più bilanciate.

Commodities: Petrolio WTI in calo sotto i $48 al barile in attesa dei dati delle scorte Usa. Oro sotto i $1.100 l’oncia in attesa dell’esito della riunione della FED. Ieri si è arrestato il sell-off delle materie prime, con l’indice CRB Commodity in recupero dopo 9 giorni di cali. 

Dati rilevanti di oggi: In Usa, richieste settimanali di mutui, compromessi per l’acquisto di case di giugno, decisione di politica monetaria della FED. In Brasile, decisione di politica monetaria della Banca Centrale. 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse e mercati oggi: analisi e commenti. Daily Report 29/07/2015