Bonus zanzariere, tutti gli sconti e le agevolazioni del 2022: come averle

Anche quest'anno è possibile usufruire del bonus zanzariere, la detrazione del 50% sull’acquisto dei dispositivi e la massa in opera fino a una spesa massima di 60mila euro.

Anche quest’anno è possibile usufruire del bonus zanzariere, la detrazione del 50% sull’acquisto dei dispositivi e la massa in opera fino a una spesa massima di 60mila euro. C’è tempo fino al 31 dicembre 2022 per farne richiesta. Vediamo come e con quali requisiti.

Bonus zanzariere, cos’è

Si tratta di una detrazione fiscale pari al 50% del costo sostenuto per l’acquisto e l’installazione di dispositivi contro le zanzare da applicare a finestre e porte-finestra, con schermature solari o chiusure tecniche mobili oscuranti.

La detrazione è da recuperare in 10 quote annuali di pari importo. In alternativa, a seconda della tipologia di intervento realizzato, si può optare per lo sconto in fattura o la cessione del credito.

La spesa oggetto della detrazione deve essere sostenuta entro il 31 dicembre 2022, per importi di spesa fino a 60.000 euro.

Bonus zanzariere con ecobonus o superbonus

Il bonus zanzariere rientra:

  • nell’ecobonus, perché inserito nell’agevolazione “tende da sole”, ma le zanzariere devono proteggere anche dalla luce solare;
  • nel superbonus 110% come lavoro trainato e quindi dovrà essere eseguito in correlazione a un altro intervento principale di isolamento termico o per la messa in sicurezza dal rischio sismico.

Il bonus zanzariere si applica solamente su immobili già esistenti ed accatastati: non è possibile, quindi, beneficiare della detrazione nel caso di edifici in costruzione.

Bonus zanzariere, a chi spetta

Il bonus zanzariere 2022 spetta:

  • a tutti i contribuenti che, a prescindere dall’ISEE, che sostengono le spese di riqualificazione energetica;
  • i contribuenti devono essere proprietari di singole unità immobiliari, risultare proprietari di parti comuni di edifici residenziali e possedere un diritto reale sulle unità immobiliari costituenti l’edificio.

L’agevolazione può essere sfruttata per edifici che, alla data d’inizio dei lavori, siano accatastati o con richiesta di accatastamento in corso e che siano in regola con il pagamento di eventuali tributi.

Bonus zanzariere, i requisiti da rispettare

Per poter beneficiare della detrazione fiscale, le zanzariere:

  • presentano la marcatura CE, a garanzia del rispetto degli standard comunitari di salute e sicurezza;
  • rispettano le condizioni di trasmittanza termica U;
  • hanno un fattore totale di energia solare (Gtotsuperiore a 0,35;
  • sono fissate in modo fisso su finestre o porte a vetri;
  • proteggono una superficie vetrata esposta alla luce del sole;
  • sono regolabili.

Le spese ammissibili comprendono:

  • la fornitura e la posa in opera di schermature solari o chiusure oscuranti tecniche;
  • l’eventuale smontaggio e dismissione di analoghi sistemi preesistenti;
  • la fornitura e messa in opera di meccanismi automatici di regolazione e controllo delle schermature;
  • le prestazioni professionali;
  • le opere provvisionali e accessorie.

Bonus zanzariere, come richiederlo

Per poter richiedere il bonus, bisognerà inviare una comunicazione all’Enea coi dati dell’intervento, a opera del beneficiario della detrazione fiscale e sia di un tecnico intermediario, entro 90 giorni dal termine dei lavori o dall’avvenuto collaudo.