Bonus vacanze al via dal 1° luglio: c’è il codice tributo

L'Agenzia delle Entrate ha attivato il codice tributo per il recupero dello sconto fiscale da parte imprese turistiche

A pochi giorni dall’avvio del bonus vacanze, l’Agenzia delle Entrate ha attivato il codice tributo per il recupero dello sconto fiscale da parte imprese turistiche.
L’Istituto ha fatto sapere con la Risoluzione 33/E del 25 giugno che sarà 6915 il codice tributo che il titolare della struttura turistica dovrà utilizzare in fase di compilazione del modello F24 laddove abbia accordato lo sconto in fattura all’ospite e voglia utilizzare in compensazione il corrispondente credito d’imposta.

Bonus vacanze dal 1° luglio: pronto il codice tributo

Sarà operativo dal 1° luglio 2020 il codice tributo 6915 denominato “Bonus vacanze – recupero dello sconto praticato da imprese turistico-ricettive, agriturismi,bed&breakfast e del credito ceduto – articolo 176 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34” che consente alle imprese turistiche di recuperare, mediante compensazione in F24, lo sconto riconosciuto ai clienti a titolo di bonus vacanze.
È stato istituito dall’Agenzia delle entrate, con la risoluzione n. 33/E del 25 giugno 2020, e deve essere utilizzato esclusivamente con il modello F24 da parte del fornitore del soggiorno a decorrere dal prossimo 1° luglio.

Come si compila il modello F24

Al momento della compilazione del modello di pagamento F24, ai fini dell’utilizzo in compensazione del credito d’imposta il codice tributo andrà riportato nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati” o, nei casi in cui il contribuente deve riversare l’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”.
Nel campo “anno di riferimento” deve essere sempre indicato il valore “2020”.

Bonus vacanze, come funziona lo sconto

Ricordiamo che il bonus è fruibile nella misura dell’80%, sotto forma di sconto immediato, per il pagamento dei servizi prestati dall’albergatore; il restante 20% potrà essere scaricato come detrazione di imposta, in sede di dichiarazione dei redditi, da parte del componente del nucleo familiare a cui viene fatturato il soggiorno (con fattura elettronica o documento commerciale).
Per usufruire del bonus bisogna rivolgersi direttamente alla struttura in cui si sceglie di alloggiare, senza l’intermediazione di altri soggetti che gestiscono piattaforme digitali diverse da agenzie di viaggio o tour operator. Il bonus, inoltre, può essere utilizzato da un solo componente per ciascun nucleo familiare e deve essere speso in un’unica soluzione e nei riguardi di una sola impresa turistica ricettiva, o di un solo agriturismo o bed & breakfast.

Istruzioni per il recupero del bonus vacanze

Per quel che riguarda le imprese turistiche, alberghi, agriturismi e b&b, è stata istituita la seguente procedura operativa per l’applicazione ed il recupero del tax credit vacanze:

  • il fornitore (l’albergatore ad esempio) deve confermare l’applicazione dello sconto tramite un’apposita procedura web disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate;
  • a decorrere dal giorno lavorativo successivo alla conferma dell’applicazione dello sconto, il fornitore recupera il relativo importo come credito d’imposta utilizzabile in compensazione tramite modello F24;
  • il modello F24 va presentato esclusivamente tramite i servizi telematici resi disponibili dall’Agenzia delle entrate, pena il rifiuto dell’operazione di versamento.

Il credito d’imposta utilizzato in compensazione non può eccedere l’importo disponibile, tenuto conto delle fruizioni già avvenute o in corso e delle eventuali cessioni del credito a soggetti terzi, pena lo scarto del modello F24.
Accanto alla compensazione diretta del credito d’imposta, il bonus vacanze 2020 applicato come sconto potrà essere ceduto dai fornitori, in tutto o in parte, a soggetti terzi, compresi istituti di credito e intermediari finanziari. Il credito d’imposta potrà essere ceduto una sola volta. Il cessionario potrà utilizzarlo nel modello F24 secondo la stessa procedura illustrata dalla risoluzione n. 33/E dell’Agenzia delle Entrate.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus vacanze al via dal 1° luglio: c’è il codice tributo