Bonus tv, verso incentivo più ricco per acquisto di televisori e decoder

Il Governo sta pensando di potenziare il bonus tv, immettendo più risorse da fornire alle famiglie italiane per l’acquisto di nuove televisioni o decoder.

Nuova ipotesi per il bonus tv. In vista dello spegnimento dell’attuale digitale terrestre Dvb-T per passare a quello di seconda generazione Dvb-T2, il Governo sta pensando di potenziare il bonus tv, immettendo più risorse da fornire alle famiglie italiane per l’acquisto di nuove televisioni o decoder.

Lo ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, in audizione alla Camera: “È necessaria una riflessione su come potenziare il bonus tv”. Ricordiamo che attualmente il contributo è da 50 euro ed è destinato solo alle famiglie con Isee inferiore ai 20mila euro.

Bonus tv, cosa cambia col passaggio al nuovo digitale

In Italia il cambio di tecnologia avverrà in due fasi, la prima a settembre 2021 e la seconda a giugno 2022.

Lo switch off inizierà l’1 settembre, con la dismissione della codifica Mpeg2 a favore di quella Mpeg4: funzioneranno solo i Tv Hd, quelli più vecchi non potranno più sintonizzare i canali. “In diversi milioni di case italiane la Tv non funzionerà più e questo è un problema”. Da qui nasce la necessità di riflettere sull’opportunità “di rafforzare l’incentivo per l’adeguamento del parco televisori delle famiglie”.

Si partirà scaglionati per aree: entro il 31 dicembre 2021 verrà chiusa la prima fase con Valle d’Aosta, Piemonte, parte della Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia ed Emilia-Romagna. Dal primo gennaio al 31 marzo 2022 toccherà a Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna. Dal primo aprile al 20 giugno si chiuderà con Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise e Marche.

La seconda fase, invece, partirà da fine giugno 2022, con il vero e proprio passaggio al nuovo digitale. Il 1°luglio 2022 ci sarà lo spegnimento dell’attuale digitale terrestre Dvb-T. A quel punto sarà definitivo il passaggio alla seconda generazione Dvb-T2. Quindi bisognerà avere o una tv compatibile con questo nuovo sistema o un decoder per ricevere i nuovi canali.

Ricordiamo che tutti gli apparecchi, sia televisori che decoder, venduti a partire dal 1° gennaio 2017 per legge devono comunque permettere il passaggio alla nuova tecnologia. Per sapere se il televisore è compatibile con il nuovo sistema DVB-T2 potete effettuare un semplicissimo test da soli (lo trovate spiegato qui). Il Mise ha messo a punto l’elenco completo di tv e decoder, i cosiddetti “prodotti idonei”, per i quali è ammesso il bonus, che potete consultare qui.

Bonus tv, come funziona e come richiederlo

Il bonus tv è un’agevolazione fino a 50 euro per l’acquisto di tv e decoder idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi. È disponibile fino al 31 dicembre 2022 o fino all’esaurimento delle risorse stanziate (lo stanziamento complessivo previsto è di circa 150 milioni di euro).

Viene erogato una tantum sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato. Per ottenere lo sconto, i cittadini devono presentare al venditore una richiesta per acquistare una tv o un decoder beneficiando del bonus (qui potete scaricare la domanda da compilare e consegnare al rivenditore).

I requisiti per ottenere il Bonus tv sono:

  • Isee del nucleo familiare fino a 20mila euro
  • residenza in Italia.

Bonus tv, i dati del Mise

Secondo i dati del Mise aggiornati al 19 marzo, i contributi riconosciuti sono stati 388.100, corrispondenti a 19,4 milioni di euro erogati: 341.355 sono stati destinati all’acquisto di una nuova tv e 46.755 a quello di un nuovo decoder, 36.951 per piattaforma terrestre e 9.804 per quella satellitare.
Sempre secondo il Mise, sono 22,1 milioni le famiglie che hanno il digitale terrestre, di queste 9,39 milioni – il 42,4% – sono già attrezzate per il nuovo digitale. Non sono pronte, invece, 12,77 milioni di famiglie, più della metà. Al momento lo stanziamento per il bonus è di 151 milioni di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus tv, verso incentivo più ricco per acquisto di televisori e deco...