Bonus sociale energia: dal 1° gennaio 2021 al via la rivoluzione

Dal 1° gennaio 2021 l’agevolazione diventerà automatica e non sarà più necessario presentare la richiesta

Il bonus sociale, ossia lo sconto sulle bollette di luce, gas e acqua previsto per le famiglie con redditi bassi, sta per subire una vera propria “rivoluzione” che lo renderà accessibile in modo automatico, a partire dal prossimo anno, a tutte le famiglie in possesso dei requisiti richiesti.

A spiegare questa ed altre novità al Parlamento è stato il presidente Arera, Stefano Besseghini, presentando la Relazione annuale 2019: ”Nel DL Fisco approvato lo scorso 17 dicembre, che vedrà l’applicazione tra qualche mese, il 1° gennaio 2021″ c’è una “rivoluzione copernicana, per uno strumento al quale purtroppo oggi accede soltanto il 35% degli aventi diritto”.

Bonus sociale, le novità da gennaio 2021

La principale novità è che dal 1° gennaio 2021, l’agevolazione diventerà automatica. I potenziali beneficiari, dunque, non dovranno presentare più la richiesta di ammissione per ottenere lo sconto che è parametrato alla numerosità della famiglia anagrafica e varia a seconda della tipologia dell’agevolazione.

“Con il provvedimento – ha spiegato Besseghini – è infatti diventato legge l’automatismo del bonus sociale elettricità, gas e idrico in bolletta che l’Autorità aveva richiesto nella segnalazione inviata a Parlamento e Governo”.
“Grazie all’interazione fra le banche dati dell’Inps e le banche dati di energia, gas e acqua (Sistema informativo integrato e Anagrafe territoriale idrica), non sarà più necessario per le famiglie, richiedere formalmente il bonus al quale hanno diritto” aggiunge, sottolineando come “lo sconto sulle bollette verrà applicato automaticamente, garantendone la fruizione a tutti gli aventi diritto (circa 2 milioni e mezzo di famiglie in condizioni di disagio economico) ed azzerando i passaggi burocratici, senza peraltro gravare in alcun modo sul Bilancio dello Stato”.

“Soltanto nel settore rifiuti e nel teleriscaldamento, i nuclei familiari vulnerabili non hanno ancora accesso ai bonus” ricorda richiamando “la necessità di procedere, da parte della Presidenza del Consiglio, all’emissione del necessario decreto per il sistema di bonus sociale anche per la Tari”.

Bonus sociale, come funziona

Hanno diritto al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura appartenenti:

  • ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro;
  • ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro;
  • ad un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza. I titolari di reddito di cittadinanza hanno poi diritto al bonus luce e gas anche se l’Isee supera gli 8.265 euro, mentre possono chiedere lo sconto nella bolletta dell’acqua solo se l’Isee si colloca entro la soglia di 8.265 euro.

Il valore del bonus dipende dal numero di componenti della famiglia anagrafica ed è aggiornato annualmente dall’Autorità. Per l’anno 2020 questi sono i valori :

  • Numerosità familiare 1-2 componenti: 125 €
  • Numerosità familiare 3-4 componenti: 148 €
  • Numerosità familiare oltre 4 componenti: 173 €

L’importo del bonus viene scontato direttamente sulla bolletta elettrica, non in un’unica soluzione, ma suddiviso nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda. Ogni bolletta riporta una parte del bonus proporzionale al periodo cui la bolletta fa riferimento.

Per avere diritto al bonus il sistema attualmente in vigore si basa, da una parte, sulle informazioni che vengono fornite dal cittadino con l’istanza di accesso al bonus (o con la richiesta di rinnovo, ove prevista) e, dall’altra parte, su informazioni che sono nella disponibilità dei Comuni, delle singole imprese di distribuzione e dei venditori di energia elettrica e di gas e, per il bonus sociale idrico, dei gestori del servizio, per quanto di rispettiva competenza.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus sociale energia: dal 1° gennaio 2021 al via la rivoluzione