Bonus pc non sarà per tutti: esclusi alcuni Comuni?

Dalle faq sul sito Infratel, sembra che la misura non sia per tutti, ma riservata solo ad alcune aree e "ad utenze localizzate in alcuni comuni".

Il bonus pc da 500 euro è in dirittura d’arrivo. Il primo ottobre è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che regola la concessione dei voucher per la banda ultralarga, computer e tablet, alle famiglie con Isee sotto i 20mila euro all’anno.

Il decreto mette a disposizione 204 milioni di euro Iva inclusa, per una platea di 2,2 milioni di aventi diritto. Soltanto in 480 mila potranno quindi beneficiarne e per questo per il riconoscimento del contributo sarà seguito il criterio dell’ordine delle domande.

Dopo la smentita sul comodato uso, ora l’attenzione è rivolta alla platea dei beneficiari: sembra infatti che la misura non sia per tutti, ma riservata solo ad alcune aree e “ad utenze localizzate in alcuni comuni”.

Bonus pc, alcuni Comuni saranno esclusi?

Per il bonus pc della Fase I è stato pubblicato un manuale operativo di Infratel Italia. Leggendo le Faq (che potete trovare qui) si intuisce che alcuni Comuni sembrerebbero esclusi dal voucher: solo in alcune aree sarebbe previsto il bonus, anche se attualmente l’elenco non è ancora stato reso noto.

Il riferimento è l’articolo 3 comma 7 del decreto attuativo del bonus Pc che stabilisce che “al fine di garantire coerenza del Piano con eventuali previ interventi regionali, i contributi potranno essere erogati anche tenendo conto di situazioni specifiche di singole regioni correlate a condizioni più svantaggiate di determinate aree territoriali, sulla base di apposite convenzioni da stipulare con le regioni.

Questa la faq  riportata sul sito di Infratel:
Il Voucher può essere attivato in tutte le regioni?
La misura intende incentivare la fruizione di servizi a banda ultralarga su tutto il territorio nazionale. Nelle sole regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Toscana, e su esplicita richiesta di queste regioni, la misura sarà applicabile solo ad utenze localizzate in alcuni comuni. L’elenco dei comuni sarà reso noto non appena comunicato ad Infratel Italia dalle regioni interessate.

Bonus pc, come avere i 500 euro

Il voucher ha un valore massimo di 500 euro. Questa somma può essere impiegata secondo l’offerta liberamente formulata dall’operatore entro questi limiti:

  • allo sconto sui servizi di connettività per una durata non inferiore a 12 mesi può essere destinata una somma compresa tra 200 e 400 euro.
  • allo sconto sulla fornitura di un computer o tablet può essere destinata una somma compresa tra 100 e 300 euro.

Precisiamo anche che la fornitura di computer e tablet è sempre associata all’attivazione di una nuova utenza di rete fissa. Il beneficiario dovrà anche dichiarare tramite autocertificazione di avere un Isee inferiore a 20mila euro e stipulare un contratto per l’attivazione di servizi di connettività con un operatore accreditato.

Chi resta escluso dal voucher

Tra le FAQ pubblicate viene specificato anche chi non ha diritto al bonus pc da 500 euro. Si tratta di:

  • chi ha Isee da 20mila euro in su
  • chi ha già una connessione ad almeno 30 Mbps
  • chi non è coperto da una connessione ad almeno 30 Mbps.

Come si accede ai voucher

Il beneficiario dovrà interfacciarsi direttamente con l’operatore di telecomunicazioni, che partecipa all’iniziativa voucher, utilizzando gli ordinari canali di vendita.
È necessario sottoscrivere un contratto di durata minima di 1 anno con un operatore accreditato presso Infratel Italia. Il beneficiario dovrà anche certificare di avere un reddito Isee inferiore a euro 20.000 (Voucher fase I). I beneficiari, dunque, non hanno alcun rapporto diretto con Infratel Italia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus pc non sarà per tutti: esclusi alcuni Comuni?