Bonus montagna, al via le domande per gli indennizzi fino a 2mila euro

Al via le domande da lunedì 29 marzo fino al 30 aprile 2021, dirette ai lavoratori del settore montagna che operano in Piemonte

Da lunedì 29 marzo fino al 30 aprile 2021, sono aperte in Piemonte le domande di richiesta di contributo economico dedicate a maestri di sci alpino e di snowboard iscritti all’albo del Collegio Regionale e per le agenzie di viaggio, tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse, danneggiate dalla mancata apertura delle stazioni sciistiche.

“La Regione – hanno detto il presidente della Regione, Alberto Cirio e l’assessore al Turismo, Vittoria Poggio – ha fatto il possibile mettendo a disposizione risorse economiche che rappresentano una boccata di ossigeno per gli operatori del settore e per i professionisti della montagna. Ci siamo assunti l’impegno di mantenere alta l’attenzione nei confronti di questo pilastro della nostra economia”.

Bonus montagna, a quanto ammontano i contributi

L’assessore regionale allo Sport Fabrizio Ricca ha sottolineato che con il ministro al Turismo Massimo Garavaglia è stata condivisa l’ipotesi di far gestire dalle Regioni i fondi del governo destinati al comparto della montagna con un criterio di ripartizione dei sostegni basato sui tagliandi venduti nel corso del 2019.
Per i maestri di sci e snowboard iscritti all’Albo del Collegio regionale maestri di Sci, la Regione Piemonte ha previsto contributi dai 200 ai 2.000 euro.
Per agenzie di viaggio, tour operator e attività connesse, aventi sede nel territorio regionale, il contributo è di 1.500 euro una tantum.

Nel dettaglio:

  • maestri di sci alpino e di snowboard:
    2.000 euro per chi ha effettuato più di 300 ore nella stagione sciistica 2018-2019 o nella stagione 2019-2020;
    1.000 euro per chi ha effettuato da 150 a 300 ore nella stagione sciistica 2018-2019 o nella stagione 2019-2020;
    200 euro per chi ha effettuato meno di 150 ore nella stagione sciistica 2018-2019 o nella stagione 2019-2020:
    600 euro per i nuovi maestri di sci e di sci nordico iscritti nell’elenco regionale dal 1° settembre 2020.
  • agenzie di viaggio, tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse:
    1.500 euro
    una tantum.
    I codidi Ateco di queste attività aventi sede legale in Piemonte e attive al 30/12/2020 sono:
    79; 79.1; 79.11; 79.11.0; 79.11.00; 79.12; 79.12.0; 79.12.00; 79.9; 79.90; 79.90.1; 79.90.11; 79.90.19

Bonus montagna, come fare domanda

Le domande devono essere presentata sul portale del Sistema Piemonte a questo indirizzo, utilizzando per l’accesso le proprie credenziali Spid o quelle di un soggetto delegato.

Qualora, in fase di accesso al portale, attivo dal 29 marzo alle ore 9.00, il sistema non identificasse il codice fiscale/partita iva come assegnatario del contributo, è necessario scrivere una e-mail all’indirizzo: bonusristori@finpiemonte.it, fornendo obbligatoriamente i seguenti riferimenti:

– categoria di appartenenza (maestri oppure agenzie di viaggio, tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse)
– nominativo/denominazione sociale
– 
codice fiscale/partita iva
– codice 
ATECO da visura camerale (agenzie di viaggio, tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse)
– Iscrizione all’
ALBO (maestri di sci)
– 
località e Provincia

Le indicazioni per ottenere il bonus sono consultabili a partire dalle ore 9 di lunedì 29 marzo 2021 sul sito istituzionale della Regione Piemonte e su quello di Finpiemonte.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus montagna, al via le domande per gli indennizzi fino a 2mila euro