Bonus Inps 2.400 euro, domanda in scadenza il 31 maggio: come fare

È in scadenza l'assegno una tantum per le mensilità di marzo, aprile e maggio 2021: come fare domanda all'Inps

Scadono il 31 maggio le domande per il bonus 2.400 euro introdotto dal decreto Sostegni, destinato ai lavoratori stagionali e ad altre categorie  che a causa della pandemia da Covid-19 non hanno potuto svolgere la loro attività o sono stati fortemente penalizzati.

Si tratta di un’indennità una tantum quale sostegno al reddito per le mensilità di marzo, aprile e maggio 2021. La procedura online che permette agli interessati di inoltrare la richiesta per il beneficio è stata resa disponibile dall’Inps il 22 aprile, con una circolare che aveva confermato ufficialmente la proroga al 31 maggio della scadenza della domanda, rispetto al termine ordinario fissato al 30 aprile dal decreto Sostegni.

Bonus Inps 2.400 euro, i beneficiari

Il bonus da 2.400 euro introdotto dall’articolo 10 del decreto Sostegni spetta alle seguenti categorie:

  • lavoratori stagionali, lavoratori a tempo determinato e lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori stagionali e in somministrazione di settori diversi dai settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori intermittenti;
  • lavoratori autonomi occasionali;
  • lavoratori incaricati delle vendite a domicilio;
  • lavoratori dello spettacolo.

Bonus 2.400 euro, come fare domanda

I lavoratori già beneficiari del bonus non devono presentare una nuova domanda per l’accesso all’indennità una tantum del decreto Sostegni, ma la stessa verrà erogata dall’Inps secondo le modalità già indicate.

I lavoratori che non hanno invece beneficiato delle indennità possono presentare domanda entro la data del 31 maggio 2021 esclusivamente in via telematica, utilizzando i consueti canali messi a disposizione per i cittadini e per gli Enti di Patronato sul portale web dell’INPS.

Le credenziali da usare sono:

  • PIN INPS (si ricorda che l’INPS non rilascia più nuovi PIN a decorrere dal 1° ottobre 2020);• SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta nazionale dei servizi (CNS).

In alternativa al portale web, si può richiedere il bonus 2.400 euro tramite il servizio di Contact Center integrato, telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus Inps 2.400 euro, domanda in scadenza il 31 maggio: come fare