Bonus cultura da 500 euro confermato per i 18enni

Il bonus 18 anni di 500 euro, o bonus giovani, è esteso anche a chi compie i 18 anni nel corso del 2017

Buone notizie per i ragazzi che compiranno 18 anni nel 2017: anche per loro sarà disponibile il bonus da 500 euro concesso dal ministero della Cultura per i giovani del 1999, maggiorenni nel 2017. Buoni da spendere a piacere per accedere a cinema, teatri, per visite ai musei, mostre, musica e libri.

ESTESO AI RAGAZZI DEL ’99– Per chi diventa maggiorenne nei prossimi tre mesi, dunque resta la possibilità di richiedere la somma da spendere in attività culturali, attraverso la carta che “può essere utilizzata per assistere a rappresentazioni teatrali e cinematografiche, per l’acquisto di libri nonché per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali e spettacoli dal vivo”.
I 500 euro, e questa è una novità rispetto all’anno scorso, potranno essere spesi anche per acquistare musica online e per la frequentazione di corsi di musica, teatro e di lingua straniera, mentre fino ad ora era possibile utilizzarlo solo per i concerti.

CHE COS’È – Il bonus per i giovani che compiono 18 anni è stato introdotto per la prima volta nel 2016: da allora i neo-maggiorenni possono utilizzare la cifra di 500 euro per spese culturali. Il bonus può essere utilizzato sia per acquisti online che per acquisti nei negozi fisici. Sul sito dell’iniziativa è possibile consultare l’elenco degli esercizi commerciali e dei portali disponibili.

COME FARE – Il primo passaggio per poter spendere i 500 euro è quello di ottenere lo Spid (Sistema pubblico di identità digitale) ovvero le credenziali con cui accedere ai servizi della pubblica amministrazione.
Per registrarsi serve un indirizzo email, un numero di telefono cellulare, un documento di identità valido (carta di identità o passaporto) e la tessera sanitaria (di cui ti potrebbe essere chiesta una foto da allegare). I ragazzi potranno completare l’identificazione anche di persona, negli uffici del provider scelto. Grazie allo Spid si può accedere a 18app.it per ottenere i buoni: l’iscrizione al sito serve per tracciare il percorso dei 500 euro.
Ai beneficiari sarà quindi attribuita una carta elettronica utilizzabile, attraverso buoni di spesa, presso le strutture inserite in un apposito elenco. Si ricorda che i buoni di spesa sono generati dal beneficiario, che deve inserire i dati richiesti sulla piattaforma elettronica e possono essere anche stampati. Quando l’esercizio commerciale o il luogo culturale accreditato accetterà il voucher, si ridurrà automaticamente il credito disponibile.

Leggi anche:
Bonus scuola da 500 euro, come richiederlo e come usarlo
Il flop del Bonus Cultura: speso solo il 6,3% dei soldi stanziati

Bonus cultura da 500 euro confermato per i 18enni