Bonus bici 500 euro, c’è la data: il click day è il 3 novembre. Le procedure

Il bonus per l'acquisto di bici e monopattini sarà conferito sulla base dell'ordine di inserimento delle richieste. La procedura non è semplicissima. Servirà lo Spid

Dopo mesi di rinvii e promesse, alla fine sarà click day per poter avere il bonus bici. La data fissata è il 3 novembre: le richieste potranno essere fatte sulla base dell’ordine di inserimento delle fatture sulla piattaforma approntata appositamente sul sito del ministero, e non sulla base della data delle fatture. Lo ha deciso il Ministero dell’Ambiente, confermando che l’impegno rimane quello di soddisfare tutte le richiese.

Bonus bici 500 euro: le risorse saranno sufficienti?

Il Sole 24 Ore spiega che al momento sono stati stanziati 210 milioni di euro per le biciclette acquistate dal 4 maggio al 31 dicembre. Il bonus coprirà il 60% dell’acquisto fino a un massimo di 500 euro per i residenti nei comuni che hanno più di 50mila abitanti. Facendo una media di 350 euro a persona si arriva a coprire 600mila richieste, ma Confindustria Ancma stima 540mila acquisti solo a giugno e pensa che il totale di acquisti di bici, senza tenere conto dei monopattini, superi il milione.
Difficile prevedere quante di queste avranno diritto al bonus e in che misura. Il Ministero dell’Ambiente assicura di avere già l’accordo con il ministero dell’Economia per inserire nuovi fondi nella legge di Bilancio per soddisfare tutte le richieste, prelevandoli dai proventi delle aste verdi e da fondi interno del ministero.

Bonus bici, la procedura da seguire il 3 novembre

La procedura per accede al bonus a partire dal 3 novembre non è semplicissima: Ancma, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori, ha stilato un vademecum utile per richiedere il rimborso per gli acquisti già effettuati, e il voucher per quelli successivi al 3 novembre 2020.

L’Associazione si è rivolta soprattutto alla prima fase, “in quanto – si legge nella nota – farà fede la data di inserimento della richiesta e non quella del documento di acquisto: è quindi necessario prepararsi e approcciare la procedura con rigore e tempestività”.
Ecco i tre suggerimenti essenziali:

  • ricordarsi di attivare prima del 3 novembre prossimo un’identità Spid se non già in possesso;
  • scannerizzare il documento di acquisto intestato a proprio nome (fattura o scontrino parlante) e farne uno documento in formato pdf;
  • avere pronta evidenza delle proprie coordinate bancarie per ricevere il rimborso.

Per coloro che richiederanno invece il buono di spesa digitale da utilizzare dopo il 3 novembre sarà ugualmente necessaria l’identità Spid, mentre è importante sottolineare che la durata del voucher è di 30 giorni (per spese effettuate entro 31 dicembre 2020).

ANCMA ricorda infine che possono usufruire del buono mobilità per l’anno 2020 i cittadini maggiorenni che hanno la residenza (e non il domicilio) nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei comuni delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus bici 500 euro, c’è la data: il click day è il 3 novembre...