Bonus bebè per tutti nel 2020, in attesa dell’assegno unico

Esteso a tutti i nati nel 2020, senza limitazione Isee, il bonus bebè da 80 a 160 euro per 12 mesi

In attesa dell’assegno universale strutturale per ciascun figlio, dalla nascita fino all’età adulta, nel pacchetto famiglia in arrivo con la Legge di bilancio 2020 sono stati confermati e potenziati tanti bonus già esistenti. La riforma strutturale del welfare per le famiglie, il cosidetto Family act, verrà approvato e necessariamente attuato in un secondo step.

Nel frattempo, il governo ha deciso di ritoccare fin da subito questi aiuti alle famiglie:

  • il congedo obbligatorio per i papà sarà rifinanziato ed esteso fino a sette giorni;
  • confermato il bonus nido, il contributo da 1.500 euro per tutti i bambini che frequentano l’asilo nido, pubblico o privato, incrementabile fino a 3mila euro per i redditi medio-bassi;
  • potenziato ed esteso a tutti, per 12 mesi, il bonus bebè per ciascun figlio – un assegno da 80 a 160 euro mensili a seconda della situazione economica del nucleo – per i nati da gennaio 2020.
    Eliminato dunque il requisito dell’Isee fino a 25mila euro che limitava la platea dei beneficiari. L’assegno mensile sarà fruibile fino a dicembre 2020. Se il trend demografico viene confermato, quindi, i potenziali beneficiari saranno circa 400mila (in linea con i bebè del 2018).

Il Sole 24 Ore ha calcolato che, per esempio, i genitori di un bambino nato a gennaio 2020 – salvo impedimenti al cumulo dei benefici – potranno percepire 800 euro di premio alla nascita, 960 euro di bonus bebè (a 80 euro mensili) più, ipotizzando la frequenza di un nido dai tre mesi di età, 1.090 euro di bonus nido. Cifre che, per i nuclei con i redditi più bassi, potrebbero arrivare fino a un totale di 4.896 euro, fruendo della misura massima dei bonus.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus bebè per tutti nel 2020, in attesa dell’assegno unico