Bonus bebè, necessario il rinnovo dell’Isee entro il 31 dicembre

Per chi non presenta la Dichiarazione (DSU) entro il 31 dicembre 2018, decade la domanda di assegno presentata nel 2017 e le mensilità dell’anno 2018 non possono più essere corrisposte

Si avvicina il termine ultimo per il rinnovo dell’Isee 2018 ai fini dell’erogazione delle mensilità per l’anno 2018 del Bonus Bebè. Lo ricorda l’Inps, avvisando che i beneficiari che non presentano la Dichiarazione sostitutiva Unica (DSU) entro il 31 dicembre 2018, perderanno le mensilità 2018 e si vedranno far decadere la domanda dell’assegno alla natalità.

COSA SUCCEDE – In caso di mancata presentazione della DSU entro la data del 31 dicembre 2018, ci sarebbe la revoca del diritto al Bonus Bebè che comporterebbe di conseguenza la perdita delle mensilità per l’anno 2018 e dell’intera domanda di assegno presentata nell’anno 2017, e in alcuni casi nel 2016 o 2015.
Oltre a perdere le mensilità del 2018 poi, decadrà anche la domanda già fatta. Così, per riavere l’assegno di natalità occorrerà procedere nel 2019 a una nuova prestazione domanda per avere il Bonus, quindi una nuova richiesta all’Inps.

I CHIARIMENTI INPS – L’Istitito specifica che:

  • per poter richiedere l’assegno (bonus bebè) deve essere presentata, preliminarmente, una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), ove siano ricompresi nel nucleo familiare (quadro a) anche i dati del figlio nato, adottato, o in affido preadottivo per il quale si richiede il beneficio;
  • le DSU hanno validità fino al 15 gennaio dell’anno successivo a quello in cui sono presentate. Quindi anche se la domanda di assegno si presenti di regola una sola volta, solitamente nell’anno di nascita o adozione del figlio, è necessario che il beneficiario dell’assegno rinnovi la DSU, ai fini della verifica annuale dell’Isee, per ciascun anno di spettanza del beneficio.

BONUS BEBÈ PER IL 2019: COSA FARE – L’Inps esorta gli aventi diritto all’assegno nell’anno 2019, inclusi quelli che hanno presentato o presenteranno la DSU entro il 31 dicembre 2018, sono invitati a presentare tempestivamente una nuova DSU dal 1° gennaio 2019, per consentire all’Istituto la verifica della permanenza dei requisiti di legge e, di conseguenza, garantire la puntuale erogazione delle mensilità di assegno a loro spettanti per l’anno 2019.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus bebè, necessario il rinnovo dell’Isee entro il 31 dicembr...