Bonus bambini: c’è tempo fino al 31 dicembre

5.000 euro per ogni nuovo nato. La somma concessa in prestito a tassi agevolati

Il governo ha prorogato al 31 dicembre 2010 il termine per la presentazione delle domande per il bonus bambini previsto dal dipartimento per le politiche della famiglia in collaborazione con l’Abi.
Un bonus che consiste in un prestito fino a 5.000 euro rimborsabili in cinque anni a tasso agevolato.

Rientrano tra i beneficiari i genitori dei bambini nati o adottati negli anni 2009, 2010 e 2011, senza limitazioni di reddito, attraverso il rilascio di garanzie alle banche e agli intermediari finanziari.

Il fondo di garanzia permette alle banche aderenti all’iniziativa di applicare ai prestiti personali un tasso annuo effettivo globale (Taeg) fisso, non superiore al 50% del tasso effettivo globale medio (Tegm), in vigore al momento in cui il prestito è concesso.

La domanda può essere presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo alla nascita o all’adozione (per quelli nati nel 2009 la richiesta può essere inviata entro il mese di dicembre 2010).
Per le famiglie dei bambini nati o adottati nell’anno 2009 che siano portatori di malattie rare è previsto, in aggiunta, un contributo che riduce ulteriormente il tasso di interesse (Taeg) allo 0,5%.
In questo caso la domanda può essere presentata entro il 31 dicembre 2011.
II finanziamento concesso, nella misura massima di 5.000 euro, può essere utilizzato per qualunque tipo di spesa e deve essere restituito in un periodo massimo di cinque anni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus bambini: c’è tempo fino al 31 dicembre