Bollette, piccola sforbiciata

Ritocchi dell’Autorità su elettricità e gas: - 0,5 e - 0,1%

Le bollette di luce e gas subiranno una leggera sforbiciata, mentre all’uso di fonti di energia alternativa sarà data ancora un incentivo. Sono queste le novità delle decisioni prese dall’Autorità dell’energia elettrica e il gas nell’ambito delle ridefinizioni trimestrali delle tariffe (il prossimo ritocco sarà a gennaio).
Dunque via libera ai mini ribassi: le tariffe della corrente elettrica scendono dell’0,5%, mentre i prezzi del metano vengono ribassati solo dello 0,1%. Ovviamente nonostante le piccole percentuali, questi ribassi avranno un peso nel lungo periodo sui bilanci delle famiglie.

La spesa media annua tendenziale della famiglia tipo (consumi medi di 2.700 chilowattora l’anno e un contatore da 3 chilowatt) sarà sulla corrente di 421 euro, “in calo di ulteriori 2 euro circa su base annua. La spesa media per la bolletta elettrica di una famiglia tipo – sostiene l’Autorità dell’energia – è diminuita negli ultimi anni: di 27 euro (-5,9%) nel 2010 rispetto al 2009; di 43 euro (-9,1%) nell’ultimo biennio (2010 su 2008)”. Per il metano, “la spesa media di una famiglia tipo sarà di circa 1.013 euro nel 2010”.

Bollette, piccola sforbiciata