Bollette autunnali in arrivo: come scegliere l’offerta luce e gas più conveniente

Quali sono i migliori consigli per imparare a valutare le offerte luce e gas e scegliere quella che conviene di più. 

Ci sono due certezze relative all’arrivo del prossimo autunno. La prima è che il foliage ci stupirà ancora una volta, con i suoi colori caldi. La seconda è che le bollette di luce e gas aumenteranno ancora. 

Per trovare una promozione più conveniente in vista di questo momento, non basta effettuare un’analisi di tipo comparativo. Ci sono infatti alcune piccole azioni che si possono compiere e che permettono di trovare la soluzione che si adatta meglio alle proprie esigenze. 

Scopri quali sono le offerte luce e gas più convenienti

Bollette luce e gas: come valutare un’offerta del mercato libero

Qualora si fosse alla ricerca di una nuova offerta luce e gas per risparmiare, non si trova considerare unicamente il prezzo di vendita: ci sono infatti altre considerazioni preliminari che si consiglia di fare. 

In primo luogo, si dovrebbe capire qual è il fabbisogno energetico della propria famiglia e, in particolare, quali sono i momenti in cui i consumi aumentano. Per scoprirlo, si può molto semplicemente leggere la bolletta del proprio fornitore. 

Si potrà così sapere:

  • qual è la tariffa che si ha già e che non risulta più particolarmente conveniente;
  • a quanto ammontano i consumi annuali, prendendo in considerazione (quindi sommandole) le bollette luce e gas che sono state ricevute negli ultimi 12 mesi. 

Dell’energia elettrica si potrà per esempio valutare qual è il momento in cui la si utilizza maggiormente, che poi corrisponde a quello in cui vengono utilizzati con maggiore frequenza i vari elettrodomestici – in particolare, quelli più energivori. 

Questo elemento è fondamentale per poter poi scegliere se sottoscrivere una tariffa di tipo monorario (quindi con prezzo fisso a qualsiasi ora del giorno e della notte, e in qualsiasi giorno) oppure bioraria o multioraria

Si potrà poi valutare:

  • il prezzo della luce in euro/kWh e quello del gas in euro/Smc sotto la voce Quota energia;
  • il costo fisso mensile che si deve pagare per mantenere la fornitura attiva, sotto la voce Quota fissa

Risparmia con una tariffa luce e gas più conveniente

Bollette autunnali: confronto offerte luce e gas 

Dopo aver fatto quanto suggerito nelle righe precedenti, la situazione relativa alla propria fornitura sarà più chiara. Risulterà pertanto più semplice anche effettuare un’analisi di tipo comparativo

Quest’ultima si potrà fare con l’utilizzo di un comparatore di tariffe luce e gas – come quello di SOStariffe.it, di diversi modi. Per esempio, si potranno caricare i propri dati di consumo effettivi. 

In alternativa, sarà possibile effettuare una simulazione delle offerte disponibili, con relativi prezzi e caratteristiche, indicando alcuni parametri quali:

  • il numero e la tipologia di elettrodomestici presenti in casa;
  • la grandezza della propria abitazione;
  • il numero di componenti del nucleo familiare;
  • gli utilizzi che si fanno del gas (cottura, acqua calda e riscaldamento). 

Dopo aver individuato la tariffa che sembra adattarsi al meglio alle proprie necessità, è importante considerare (proprio in vista degli aumenti autunnali) se si tratta di una tariffa a prezzo bloccato, oppure a prezzo indicizzato non ARERA, quindi variabile in base all’andamento del mercato all’ingrosso. 

Confronta le migliori offerte luce e gas del momento

Su questo punto, vale la pena precisare che:

  • nell’ipotesi in cui il prezzo di luce e gas dovesse aumentare, come dovrebbe accadere in base alle previsioni dei prossimi mesi, le offerte a prezzo bloccato (per 12, 24 o 36 mesi) sarebbero quelle più convenienti;
  • in caso contrario, ovvero semmai i prezzi di luce e gas dovessero nuovamente ridursi, risulterebbe più conveniente un’offerta con prezzo variabile

In un contesto così instabile, una buona soluzione sta nel mezzo, ovvero nello scegliere una promozione a prezzo bloccato per 12 mesi e poi, nel caso, valutare di cambiare di nuovo fornitore. 

Non ci sono infatti vincoli o penali all’interno del mercato libero, regolato quindi dalla libera concorrenza, che obbligano a restare con un determinato fornitore per un periodo prestabilito. 

Passare al mercato libero, inoltre, è una procedura gratuita e che non prevede alcuna complessa trafila burocratica (si occuperà infatti di tutto il nuovo gestore scelto), né l’interruzione della fornitura o la sostituzione del contatore. 

Un ultimo aspetto che si consiglia di valutare quando si sceglie una nuova offerta luce e gas è rappresentato dalla trasparenza del fornitore. Trasparenza nei costi e nel modo in cui vengono presentati. Trasparenza nella comunicazione, nella facilità di comprensione della tariffa proposta. 

Si tratta di un elemento da non sottovalutare. Solitamente, quando un’azienda funziona bene da questo punto di vista, gli utenti sono più propensi a scriverle una bella recensione online – perché non ci sono soltanto le recensioni negative. 

Si consiglia quindi di cercare opinioni e informazioni in rete, magari non sul sito dell’azienda di turno, ma su forum e siti dedicati proprio alle recensioni online, in modo tale da scoprire anche il parere degli utenti che hanno già scelto la convenienza e i servizi di un dato gestore luce e gas