Bollette dell’acqua sempre più salate

Nuove tariffe da luglio. Per difendersi l’unica arma è il risparmio

Dal 1° luglio le bollette dell’acqua, fognatura e depurazione saranno più care. Infatti i gestori degli impianti, che non hanno ancora adeguato i listini ai costi 2009, devono farlo prima possibile.
E’ quanto previsto dalla circolare dello Sviluppo economico n. 3636/C del 18 maggio 2010, che, oltre a indicare i rincari, contiene un modulario integrato che i gestori dovranno compilare per il 2010.

La variazione percentuale delle tariffe è calcolata utilizzando il tasso d’inflazione programmata per il 2009, pari allo 0,7%, meno la variazione di produttività quantificata nel 2009 rispetto al 2008.

Di fronte ai rincari, i consumatori hanno solo un’arma: il risparmio.
Una guida sul tema arriva da Federconsumatori Giovani. L’associazione sottolinea come un rubinetto che perde novanta gocce d’acqua al minuto fa sprecare la bellezza di 4.000 litri d’acqua all’anno.
Al fine di controllare se ci sono delle perdite, basta chiudere tutti i rubinetti la notte e poi verificare al mattino se il contatore segna le stesse cifre.

Il risparmio dell’acqua, tra l’altro, passa anche attraverso il riciclo, a partire da un’operazione tra le più comuni in cucina: quella relativa al lavaggio della frutta e della verdura. Solitamente lo si fa con l’acqua corrente, mentre la soluzione giusta è quella di utilizzare una bacinella e lasciare gli ortaggi in ammollo. Una volta che la frutta e la verdura sono state lavate l’acqua si potrà riutilizzare, ad esempio, per innaffiare le piante.

Un’altra prassi comune, sconsigliata, è quella di aprire l’acqua e farla scorrere fino a quando non diventi calda; anche in questo caso l’acqua fredda la si può far scorrere dentro una bacinella al fine di riutilizzarla, ad esempio per lavare i pavimenti.

Per innaffiare le piante, inoltre, si può utilizzare non solo l’acqua con cui laviamo la frutta e la verdura, ma anche l’acqua piovana mettendo delle bacinelle.

Bollette dell’acqua sempre più salate