Bollette a 28 giorni, i gestori contro il divieto: “Restino per il mobile”

Secondo gli operatori telefonici, le bollette ogni 28 giorni anziché ogni 30 giorni rappresentano un vantaggio per i consumatori

Le bollette telefoniche a 28 giorni non sono ancora state abolite e si resta in attesa di sapere se il ritorno alla corretta fatturazione mensile sarà in un emendamento al decreto fiscale oppure nella legge di Bilancio (il testo all’esame del Senato, per quest’ultima, non contiene niente del genere). Ma le società vanno all’attacco del parlamento e chiedono che la fatturazione ogni 4 settimane resti per il mobile. Il che equivale a indicare la maggior parte dei contratti interessati.

UN VANTAGGIO PER IL CONSUMATORE – La lobby della telefonia preme sul Parlamento perché le bollette a 28 giorni siano salvate almeno nella telefonia mobile. Secondo gli operatori telefonici, una fattura in più all’anno non sarebbe un danno per i consumatori, ma permetterebbe loro di usufruire di più traffico telefonico.

PIU’ TRAFFICO – La maggior parte dei clienti, infatti, spiegano le società ai Parlamentari, ha un contratto che prevede un numero di sms, giga e minuti di chiamate limitati, esauriti i quali si inizia a pagare ogni cosa a consumo. Con la fatturazione classica, il cliente deve spendere i suoi minuti, sms e giga in 30 o 31 giorni e questo implica la possibilità maggiore che esaurisca quanto messo a sua disposizione dall’operatore andando, di conseguenza, a pagare il traffico in più. Con la fatturazione a 28 giorni, invece, il rischio è meno alto.

COSTI PALESI E OCCULTI – Spiegazione che, tuttavia, non convince le associazioni di consumatori dato che l’unica evidenza sono i costi, palesi e occulti. Intanto il cliente riceve 13 ricariche durante un anno. Quindi può contare su più giga, sms e chiamate. Ma si tratta comunque di un surplus (che si accompagna comunque a un aumento della spesa annua dell’8.6%) mai richiesto. Il consumatore, in altre parole, è indotto unilateralmente a pagare un bene che non voleva.

Leggi anche:
Stop alle bollette a 28 giorni: saranno vietate
Sky, da ottobre fatturazione ogni 4 settimane. Si pagherà un canone in più
Bollette telefoniche a 28 giorni: ecco come fare ricorso 
Telefonia, una vera stangata per i clienti dopo l’addio alle tariffe mensili
La Manovra cambia il digitale: il 90% dei televisori è da rottamare
Legge di Bilancio in Senato. Dal Bonus 80 euro alle detrazioni, i punti più importanti

 

Bollette a 28 giorni, i gestori contro il divieto: “Restino per il mobile”
Bollette a 28 giorni, i gestori contro il divieto: “Restino per ...