Bitcoin ora vale più dell’oro

Per la prima volta la criptomoneta ha un valore superiore a quello dell'oro

E’ possibile che il Bitcoin possa divenire il nuovo standard di riferimento per le valute? Perchè no, visto che per la prima volta nella sua storia la criptovaluta vale più dell’oro.

Una singola unità di Bitcoin ha infatti ora un valore di 1,238.11 dollari, superando dunque il valore dell’oro di 1237,73 dollari per oncia.

L’impennata è attribuibile all’ottimismo che accompagna la possibile approvazione da parte delle autorità statunitensi del primo exchange-traded fund (Eft) in bitcoin. Una motivazione potrebbe essere che molti utenti vedono nei Bitcoin una moneta per attività illegali. Un’altra motivazione potrebbe essere che è vista come una moneta speculativa anche se si basa sulle leggi fondamentali del mercato quali domanda e offerta. Un’alta domanda di moneta ne fa alzare il prezzo, un’alta offerta di moneta ne causa l’abbassamento. Da tenere in conto anche l’aumento della domanda in Cina, dove gli investitori li comprano per eludere i nuovi limiti ai movimenti di capitali all’estero.

I pagamenti in Bitcoin, come tuti i pagamenti digitalizzati, avvengono spesso su soluzioni basate sul blockchain, una tecnologia che consente il passaggio di informazioni da un punto ad un altro di una rete di computer, in massima trasparenza e sicurezza. Molti considerano il blockchain il futuro delle transazioni finanziarie dei singoli, ma anche dei grandi istituti finanziari, insieme alla firma elettronica, alle soluzioni per difendersi da attacchi informatici e alle nuove tecnologie di contabilità.

Leggi anche:
Bitcoin, la moneta elettronica che sfida le banche e le carte di credito
Blockchain, la rete che sfida le banche. Così funziona il “libro contabile” dei bitcoin

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bitcoin ora vale più dell’oro