Bill of lading: tutte le informazioni su cosa è e come compilarla

In cosa consiste e cosa deve contenere il Bill of lading: tutto ciò che occorre sapere per preparare, nel modo giusto, una polizza di carico

Il Bill of lading (B/L in forma abbreviata) è il nome inglese della nostra polizza di carico.
Costituisce il documento principale nelle spedizioni nazionali e internazionali effettuate via mare, facilitando le relazioni commerciali tra soggetti in ogni luogo della Terra.

Viene disciplinato dalla sezione V° del Codice della Navigazione italiano, precisamente agli articoli 460 e seguenti.
E’ da considerarsi un documento rappresentativo della merce che viene immessa su di una determinata nave, sulla base di un contratto di noleggio o trasporto precedentemente sottoscritto.
La polizza di carico ha lo scopo tutelare da un lato il mittente e, dall’altro, il destinatario del carico assicurando ad entrambi le parti un comportamento disciplinato dalle normative.

Solitamente si tratta di un documento “all’ordine”, ovvero che si trasferisce, come un assegno e cioè, dietro “girata” (una dichiarazione, scritta sul titolo, con cui il possessore ordina al debitore di eseguire la prestazione a favore di un altro soggetto).

La medesima polizza di carico può essere emessa tanto al portatore (vale a dire che il proprietario delle merci non viene identificato) o, in alternativa, può essere nominativa (ovvero viene indicato con precisione il nome del soggetto che ritirerà le merci trasportate al porto di arrivo, ovviamente dietro consegna del documento stesso).

Il Bill of lading deve necessariamente contenere:

  • il nome del soggetto che carica la merce;
  • il nome della nave su cui la merce viene caricata;
  • l’indicazione precisa del porto di imbarco;
  • l’esatta indicazione del porto di scarico;
  • il giorno, il mese e l’anno di partenza della nave;
  • il nome e la sottoscrizione del vettore;
  • la puntuale indicazione della merce trasportata, il relativo valore e le condizioni di resa.

Elemento di fondamentale importanza, che non deve assolutamente mai mancare sulla polizza di carico, è l’annotazione “merce a bordo” corredata di data e firma del Capitano della imbarcazione: in mancanza, infatti, il documento perde la propria rappresentatività, restando una semplice ricevuta.

A scopo precauzionale (in quanto, in caso di smarrimento della polizza, il legittimo proprietario della merce potrebbe vedersi negata la relativa consegna ), il Bill of lading viene compilato in tre originali.
Ovviamente, una volta utilizzato uno degli originali, i restanti due perdono ogni tipo di valore ed efficacia.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bill of lading: tutte le informazioni su cosa è e come compilarla