Bertolaso super commissario di Fontana: costruirà l’ospedale finanziato dai Ferragnez

L'ex capo della Protezione civile è stato scelto dal presidente della Regione Lombardia come proprio consulente personale per seguire i lavori del nuovo ospedale anti Covid-19

A sorpresa, in piena emergenza Coronavirus e dopo l’allarme lanciato dall’assessore al Welfare Gallera, spiazzando soprattutto il capo della Protezione civile Angelo Borrelli, il governatore della Lombardia Attilio Fontana chiama direttamente al suo fianco l’ex capo della protezione civile Guido Bertolaso.

Il super commissario delle emergenze più gravi che l’Italia ha vissuto negli ultimi anni è stato scelto dal presidente della Regione Lombardia come suo consulente personale per seguire il progetto di un ospedale temporaneo dedicato ai pazienti Covid-19 presso le strutture messe a disposizione della Fondazione Fiera di Milano al Portello.

L’ospedale finanziato grazie a Chiara Ferragni e Fedez

Si tratta di un ospedale che la Regione riuscirà a approntare in brevissimo tempo in particolare grazie a una raccolta fondi lanciata da Chiara Ferragni e Fedez. Il nuovo reparto per l’emergenza Coronavirus sarà realizzato nella tensostruttura che già copre l’ex campo sportivo dell’Università Vita–Salute San Raffaele.

Di fronte al rischio collasso del Sistema sanitario, Chiara Ferragni e Fedez, dopo aver messo insieme 3,8 milioni di euro con una raccolta fondi online destinata alla creazione di nuovi posti letti all’interno del reparto di terapia intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano, sono riusciti ad ottenere un’ulteriore donazione di 250mila mila euro da parte di GoFundme.com, piattaforma di personal fundraising, a favore di vari ospedali in Italia.

Così come proposto da Chiara e Fedez, 70mila euro ciascuno verranno donati al Policlinico di Milano, all’Ospedale di Cremona e a quello di Bergamo. Altre donazioni da 10mila euro andranno agli ospedali Cotugno di Napoli, Niguarda di Milano, Spallanzani di Roma e alla Protezione civile.

Il “compenso” di Bertolaso

Bertolaso affiancherà quindi il governatore lombardo per affrontare l’emergenza Coronavirus, un incarico accettato dietro il compenso simbolico di un euro. Fontana ha ringraziato Bertolaso per aver accettato l’incarico.

“Come potevo non aderire alla richieste del presidente della Lombardia di dare una mano nella epocale battaglia contro il Covid-19 se la mia storia, tutta la mia vita è stata dedicata ad aiutare chi è in difficoltà e a servire il mio Paese?”, ha commentato Bertolaso.

Chi è Guido Bertolaso e cosa ha fatto

A capo della Protezione civile dal 2001 al 2010, dal 2008 al 2010 sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Emergenza rifiuti in Campania nel IV Governo Berlusconi, ha ricoperto l’incarico di commissario straordinario per numerose emergenze, tra cui il terremoto dell’Aquila, la crisi dei rifiuti in Campania, l’eruzione dei vulcani nelle Isole Eolie, le aree marittime di Lampedusa, la presidenza del G8 de L’Aquila del 2009, la prevenzione da rischi legati alla SARS.

Il 12 febbraio 2016 fu anche indicato, dopo un vertice tra Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, come candidato unitario del centrodestra per Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia per la carica di sindaco di Roma. Alla fine, fu la stessa Meloni a presentarsi.

“Se ho aperto l’ospedale Spallanzani vent’anni fa e ho lavorato in Sierra Leone durante la micidiale epidemia di Ebola forse qualcosa di utile con il mio team spero di riuscire a farlo”, ha aggiunto l’ex capo della Protezione civile” spiega Bertolaso. Che aggiunge che “il mio pensiero va ai medici, quelli veri, agli infermieri ed ai tecnici sanitari e ai farmacisti che da settimane danno l’anima rischiando ogni istante per combattere e vincere questa battaglia”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bertolaso super commissario di Fontana: costruirà l’ospedale fi...