Benzina, finita la tregua: rincari in vista (a poche settimane dalle prime partenze estive)

Dopo tredici giorni di assoluta calma oggi si registra un movimento al rialzo

Si rompe la tregua sulla rete carburanti italiana. Dopo tredici giorni di assoluta calma oggi si registra un movimento al rialzo di 1 centesimo di TotalErg sui prezzi raccomandati di benzina e diesel. Ancora in lieve crescita intanto le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo. A livello di prezzi praticati sul territorio si riscontrano piccoli cali sul self, fermo il servito. Ma il rialzo preoccupa in vista delle vacanze estive.

Nel dettaglio, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,520 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,512 a 1,542 euro/litro (no-logo 1,498). Il prezzo medio praticato del diesel è pari a 1,366 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,365 a 1,382 euro/litro (no-logo a 1,339).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,644 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,602 a 1,733 euro/litro (no-logo a 1,531), mentre per il diesel la media è a 1,495 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie da 1,454 a 1,583 euro/litro (no-logo a 1,374). Il Gpl, infine, va da 0,590 a 0,614 euro/litro (no-logo a 0,591).

In collaborazione con Adkronos

Leggi anche:
Tassa Airbnb da giugno: regole, adempimenti, sanzioni
La ‘manovrina’ punto per punto

Benzina, finita la tregua: rincari in vista (a poche settimane dalle prime partenze estive)
Benzina, finita la tregua: rincari in vista (a poche settimane dalle p...