Bce, ripresa moderata e timori finanziari

Confermata la necessità di politiche di bilancio rigorose e di riforme strutturali

Le prospettive delle sedici economie dell’euro corrono dei rischi e “permangono timori riguardo al riemergere di tensioni nei mercati finanziari“. Lo dice la Banca centrale europea nel Bollettino di ottobre. Nel documento la Bce non accenna al graduale ritiro delle misure d’emergenza adottate durante la crisi, limitandosi a dire che le “misure non convenzionali” sono “di natura temporanea” e che l’istituto “continuerà a seguire tutti gli andamenti nel prossimo periodo con molta attenzione”.

I bilanci pubblici dei paesi dell’area euro sul 2011 “devono riflettere l’impegno a conseguire un risanamento fiscale ambizioso, in linea con gli obblighi assunti» dice la Bce, precisando che questo richiamo riguarda “tutti i paesi” dell’Unione monetaria. E avviene da mesi, l’istituto accompagna le esortazioni alla disciplina di bilancio a forti richiami anche sulla necessità di procedere a riforme volte a rendere più vigorosa l’economia. “L’urgente attuazione di riforme strutturali di ampia portata è essenziale – dice la Bce – per migliorare le prospettive di una maggiore crescita sostenibile.
La ripresa nell’Eurozona procederà a un ritmo moderato nella seconda metà dell’anno e la dinamica di fondo rimarrà positiva, sia pure in presenza di una perdurante incertezza”.

È quanto prevede il bollettino mensile della Bce. “Il recupero dell’economia mondiale dovrebbe proseguire, e quindi anche il suo impatto positivo sulla domanda di esportazioni dell’area euro – afferma l’Eurotower – Allo stesso tempo la domanda interna del settore privato dovrebbe mostrare un ulteriore graduale rafforzamento, sostenuta dall’orientamento accomodante della politica monetaria”. “Ci si attende tuttavia – avverte la Bce – che la ripresa dell’attività sia frenata dal processo di aggiustamento dei bilanci in corso in diversi comparti”. I rischi per queste prospettive economiche – si legge sempre nel bollettino – sono orientati lievemente verso il basso, a fronte di una perdurante incertezza”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bce, ripresa moderata e timori finanziari