Bancomat e carte di credito: tagliate le commissioni pagate dagli esercenti

Il Governo ha deciso di tagliare le commissioni per i pagamenti con bancomat e carte di credito

Il Governo taglia le commissioni pagate dagli esercenti per bancomat e carte di credito, uniformandosi alle regole dell’Unione Europea. Il decreto legislativo prevede un taglio delle commissioni interbancarie, consentendo di passare da una media dello 0,50% ad un tetto dello 0,20% del valore della transazione per prepagate e carte di debito, e da una media dello 0,70% ad un tetto dello 0,30% per le carte di credito.

Non solo: per quanto riguarda le commissioni interbancarie per le operazioni nazionali con carte di pagamento, i prestatori di servizi di pagamento dovranno applicare commissioni di importo ridotto per tutti i tipi di carte, per pagamenti sino a 5 euro rispetto a quelle che vengono applicate per operazioni di importo pari oppure superiore, in modo da promuovere l’uso del POS anche in caso di cifre basse. Infine verrà posto il divieto di prevedere sovraprezzi a seconda dell’uso di un particolare strumento di pagamento, per non creare discriminazioni.

Il provvedimento del Consiglio dei ministri non è stato però accolto molto bene dalle associazioni dei commercianti, secondo cui i tagli non sarebbero diretti, ma a carico delle imprese. “Le commissioni sono solo una parte della «catena» dei costi e – ha spiegato Confesercenti – non riguardano le commissioni pagate dagli esercenti che accettano pagamenti con il Pos. L’intervento non riguarda dunque direttamente gli utenti finali e si rivelerà un fatto positivo solo se il beneficio si trasmetterà alle imprese e ai consumatori”.

“Bene che il Governo abbia deciso di intervenire – ha commentato la ConfCommercio – per ridurre le commissioni per i pagamenti con carte di credito e bancomat tramite Pos anche se si tratta delle commissioni interbancarie e non di quelle a carico delle imprese. Non vorremmo, però, che il Governo usi questo stesso provvedimento per introdurre anche le sanzioni per le imprese che non accettano pagamenti elettronici”.

Bancomat e carte di credito: tagliate le commissioni pagate dagli ...