Banche italiane meno protette di quelle europee. Mancano 21 miliardi per coprire i crediti dubbi

I crediti a rischio minacciano la solvibilità delle nostre banche. 14 punti di copertura in meno della media europea. E la soluzione potrebbe essere una "bad bank"

C’è un altro spread che ci distanzia dall’Europa e non è meno pericoloso del più famoso Bund-Btp. E’ quello della copertura dei crediti delle banche. Al sistema creditizio italiano mancano 21 miliardi di euro per proteggersi dai crediti dubbi, quelli con un maggior rischio di insolvenza. Le banche italiane hanno attualmente una copertura media del 39% di tali crediti, 14 punti in meno della media europea (53%).

L’allarme è stato lanciato dagli analisti di Mediobanca Securities in uno studio appena pubblicato. Le coperture nostrane su questa tipologia di crediti (incagli, sofferenze, crediti ristrutturati, crediti scaduti) – coperture che ogni banca deve avere per mettersi al riparo dal default – vanno dal più rassicurante 43% di Unicredit e Intesa Sanpaolo all’inquietante 24% del Banco Popolare. Ben al di sotto delle "colleghe" spagnole (v. il grafico di Mediobanca).

Una bad bank per raccogliere i crediti spazzatura

Per Mediobanca una possibile soluzione è la nascita di una "bad bank" in cui far confluire questi crediti. Il coperchio sul bidone della spazzatura lo metterebbe l’Esm, il Meccanismo europeo di stabilità, più conosciuto come Fondo salva-Stati, nato due anni fa per (cercare di) garantire la stabilità dell’area euro. L’Esm dovrebbe finanziare questa bad bank con un capitale di 18 miliardi di euro.

Va ricordato che il nostro paese ha contribuito al fondo stesso con 125 miliardi di euro e ora si "riprenderebbe" una parte dei quei soldi, una possibilità che è stata già concessa alla Spagna. Il problema principale per noi resta l‘instabilità politica uscita dalle ultime elezioni. Serve un governo per negoziare i termini con le istituzioni europee e l’Italia per ora non ce l’ha. Un ritardo che può costarci caro. (A.D.M.)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banche italiane meno protette di quelle europee. Mancano 21 miliardi p...