Autostrade, rincari da luglio per l’esodo estivo

Scadono gli ultimi dei congelamenti dei pedaggi autostradali concordati a Capodanno tra il ministero delle Infrastrutture e molti gestori

Con l’approssimarsi degli esodi estivi arrivano implacabili i rincari sulle tariffe autostradali. Scadono infatti anche gli ultimi dei congelamenti dei pedaggi autostradali concordati a Capodanno tra il ministero delle Infrastrutture e diversi gestori. Il 1° luglio toccherà a quello più importante, Autostrade per l’Italia (Aspi, dei Benetton), che a ottobre 2018 aveva chiesto e ottenuto un +0,8%, il rincaro più contenuto di tutti. E tocca anche all’aumento più consistente, il 19% di Strada dei Parchi (gruppo Toto).

Senza un intervento del Governo dal 1 luglio aumenteranno le tariffe del 19% sulle autostrade A24 – A25. A ricordarlo è la società Strada dei Parchi, concessionaria delle autostrade A24-A25. “Nove mesi fa Strada dei Parchi come segno di attenzione e sostegno al territorio abruzzese e del Lazio, decise di congelare le tariffe, il cui aumento era previsto per legge su tutte le autostrade d’Italia. Da allora, nonostante i ripetuti tentativi da parte della concessionaria, il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti non è riuscito ad offrire una interlocuzione stabile per poter affrontare il tema che tanto preoccupa gli automobilisti non solo abruzzesi e laziali”, si legge nella nota.

“Il canale di dialogo è sempre aperto come avvenuto peraltro in modo fruttuoso nelle ultime settimane sul dossier Gran Sasso” scrive in una nota il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. “Lo scopo è evitare nuove stangate dal primo luglio e trovare una intesa che sia effettivamente sostenibile per la gestione della A24-A25”.

Scade la tregua anche per le Tangenziali di Milano (gratuite solo per chi entra ed esce prima delle barriere di pedaggio presenti in alcuni punti del percorso). Il primo congelamento a terminare era stato quello della Milano-Serravalle: appena un mese. In entrambi i casi l’aumento è del 2,64%.

Autostrade, rincari da luglio per l’esodo estivo