Aumenti tariffe: arriva la stangata sulle famiglie

Raffica di aumenti nel mese di luglio, bollette e tariffe al centro della denuncia del Codacons

Luglio porta il caldo e una batosta per le famiglie, con tutta una serie di rincari su bollette e tariffe, a cominciare da quella dell’energia elettrica. La denuncia arriva dal Codacons, che segnala tutti gli aumenti di questo mese.

Proprio nel momento in cui le elevate temperature obbligano famiglie e imprese ad aumentare l’uso di condizionatori e ventilatori, dal 1° luglio arriva il rincaro sulla bolletta della luce, con un incremento del +1,9%, deciso da Arera (l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente). Scenderà, invece, la bolletta del gas del -6,9%.

Non finisce qui: i consumatori dovranno fare fronte a una raffica di altri rincari, che riguarderanno anche l’uso del telefono e la spesa per le vacanze. Insomma, una vera e propria stangata.

Gli aumenti delle tariffe telefoniche, già partiti a giugno, proseguiranno anche per questo mese, con la rimodulazione dei piani tariffari, sia per la telefonia fissa che per quella mobile, annunciati da diverse compagnie. Il Codacons ha calcolato un incremento di spesa fino a 3 euro in più al mese.

Tim ha già introdotto aumenti di 1,99 euro al mese su alcuni piani telefonici e ulteriori rimodulazioni sono in corso per altri utenti. Vodafone ha aumentato, di 1,98 euro mensili, la maggior parte dei propri abbonamenti, mentre Wind 3 ha rimodulato alcune tariffe con incrementi da 2 a 3 euro al mese, a seconda del tipo di piano stipulato.

Altri rincari annunciati, sono quelli per i trasporti. Con l’alta stagione estiva, aumenteranno i prezzi dei biglietti di aerei, treni e traghetti. Poi, dal 15 luglio a Milano aumenterà il biglietto Atm per il trasporto pubblico (bus, metro e tram) nell’area urbana, che passerà da 1,5 a 2 euro.

Un’ulteriore spesa che peserà sul budget delle famiglie è quello delle tariffe del settore turistico, con l’aumento dei prezzi di alberghi, camping, villaggi vacanze e altre strutture ricettive in vista dell’alta stagione estiva. Leggeri aumenti dei prezzi sono inoltre previsti per gli stabilimenti balneari e i servizi sulle spiagge italiane.

Luglio sarà per le famiglie un mese caldo su tutti i fronti, non solo quello climatico. Non manca comunque l’eccezione positiva. In questi giorni, Autostrade per l’Italia ha annunciato il blocco dei pedaggi autostradali fino al 15 settembre. Per le famiglie che raggiungeranno le località di vacanza in auto è un’ottima notizia, perché potranno beneficiare di un importante risparmio sui costi della vacanza. Si tratta anche di un’inversione di tendenza rispetto agli anni passati, quando le tariffe delle autostrade aumentavano proprio durante l’estate.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Aumenti tariffe: arriva la stangata sulle famiglie