Aste al via da ottobre 2019: beni del demanio a prezzo di saldo

Dagli antichi castelli a monasteri e palazzi, l'Italia ha messo all'asta decine di proprietà storiche

L’Agenzia del Demanio sta tentando di eliminare 2,3 trilioni di debito pubblico vendendo all’asta gli edifici di proprietà statale. Le strutture che è già possibile acquistare online sono numerose (la cifra al momento ammonta a 93 edifici) e il valore degli stessi varia. Si alternano infatti prezzi che superano milioni di euro a quelli che invece risultano essere un vero e proprio affare.

Tra le proprietà del demanio messe in vendita troviamo l’ex convento di San Salvador a Venezia, un appartamento nel pittoresco villaggio di Anversa degli Abruzzi, una villa a due piani nel centro di Bologna, palazzo Serafini a Piacenza, una casa residenziale di quattro piani nel centro storico di Bergamo e altre dimore storiche come come castelli, ville sul mare e palazzi sparsi in diverse zone d’Italia.

Sul sito ufficiale dell’Agenzia del Demanio è possibile comunque prendere visione dell’elenco dettagliato delle proprietà disponibili. Per ogni struttura sono state fornite foto, descrizioni e persino la simulazione virtuale di una visita guidata all’interno dell’edificio che interessa.

La prima asta si svolgerà il 16 ottobre e ne seguirà un’altra il giorno dopo, il 17 ottobre, mentre per la successiva bisognerà aspettare novembre.

Alcune delle proprietà, molte delle quali inutilizzate e abbandonate, possono sicuramente far gola agli imprenditori operanti del settore turistico. Le stesse, difatti, potranno essere restaurate e trasformate in strutture ricettive.

Non è la prima volta che il Demanio mette in vendita gli edifici di proprietà dello Stato. A luglio, per esempio, sono stati pubblicati ben 3 bandi di gara per la vendita di 93 beni, per un valore complessivo di 145milioni di euro. Le strutture elencate nel bando facevano parte delle 420 proprietà inserite nella lista allegata al Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze e comprendevano caserme, case cantoniere, ex conventi, ma anche un loft sui Navigli, palazzi storici, ville antiche, un appartamento in zona centrale a Roma e locali commerciali a Piazza del Campo a Siena.

Il piano vendite invece è stato annunciato a maggio, con l’Agenzia del Demanio che metteva in vendita ben 1600 immobili, dal valore di obiettivo di 950milioni di euro, con lo scopo dibattere cassa ed aumentare le entrate dello Stato. Il Governo, infatti, da questa operazione mira a raccogliere fondi destinati a finanziare la spesa pubblica, il sistema pensionistico e il welfare statale.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Aste al via da ottobre 2019: beni del demanio a prezzo di saldo