Assicurazioni viaggi: richieste in crescita soprattutto se verso Germania o Francia

Lombardi, laziali e toscani gli italiani che fanno maggior ricorso alle coperture assicurative sui viaggi

(Teleborsa) Agosto, mese di viaggi e vacanze, ma l’incerta situazione internazionale, dopo i recenti attacchi in Francia e in Germania, spingono sempre più gli italiani a fare i conti con la sicurezza e sono sempre di più i nostri connazionali che, insieme al costume da bagno, mettono in valigia un’assicurazione. Secondo i numeri dell’osservatorio di Facile.it, infatti, lo scorso mese di luglio le richieste di assicurazioni legate ai viaggi sono aumentate del 23,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, percentuale che cresce ancora di più (fino al 26%) se le mete di vacanza sono Francia o la Germania.

Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio

Un vecchio adagio recita che fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio. Fin troppo semplice individuare fra le cause di questo picco di richiesta di assicurazioni il clima di tensione internazionale che ha avvolto il Vecchio Continente. L’indagine è stata condotta su un campione di oltre 100.000 richieste di assicurazione arrivate nel corso dell’ultimo anno e non legate a pacchetti vacanza, e ha evidenziato come se a maggio si registrava già un incremento comunque contenuto, le richieste siano progressivamente cresciute a giugno (+14% anno su anno) per poi arrivare al picco di luglio (23,5% anno su anno). E, c’è da giurarci, ad agosto la percentuale sarà ancora più alta.

Una richiesta su quattro è legata all’annullamento del viaggio

Ma quali sono le richieste più gettonate al momento di sottoscrivere un’assicurazione in vista di un viaggio all’estero? La copertura che va per la maggiore, e non potrebbe essere altrimenti visto il clima internazionale di questi mesi, è quella legata all’annullamento di un viaggio, scelta da un viaggiatore su quattro. In altre parole, si aspetta l’ultimo secondo per decidere se partire o meno – con un occhio attento ai notiziari e agli alert della Farnesina – e in questo modo non si perde denaro.

I viaggiatori di Lombardia e Lazio i più prudenti d’Italia

In Italia i viaggiatori più propensi ad aggiungere autonomamente una copertura assicurativa alle loro ferie sono i lombardi, seguiti dai residenti nel Lazio e da quelli della Toscana. In top five figurano anche Emilia-Romagna e Piemonte. Valle d’Aosta, Molise e Calabria sono invece le regioni dove è meno frequente il ricorso a un’assicurazione viaggio.

Uomo di età compresa fra 25 e 34 anni: ecco il profilo di chi richiede maggiormente un’assicurazione

Ma quale è il profilo di chi richiede la copertura assicurativa per un viaggio? Il 56% è di sesso maschile e il 36% ha un’età compresa fra i 25 e i 34 anni o, nel 24% dei casi, fra i 35 ed i 44 anni. Molto inferiore la percentuale di chi ricorre all’assicurazione e ha già superato i 65 anni, sono appena il 5% del totale.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Assicurazioni viaggi: richieste in crescita soprattutto se verso Germa...