Apple perde i diritti del marchio iPhone in Cina

Apple perde i diritti esclusivi del marchio iPhone in Cina nella disputa sul marchio contro l’azienda cinese Xintong Tiandi, che produce pelletteria

Se andate in Cina e chiedete un iPhone, potreste trovarvi con una borsa al posto del telefono. Il tribunale di Pechino ha infatti dato ragione al proprietario della Xintong Tiandi, un’azienda cinese di pelletteria e che da 9 anni usa come marchio dei suoi prodotti di pellame proprio la parola iPhone.

Nella linea dell’azienda spuntano borse, portafogli, porta passaporti e anche cover per cellulari su cui spunta bene in vista la scritta IPHONE seguita dall’immancabile erre del marchio registrato. Poco male se qui, a differenza della Mela, tutte le lettere sono maiuscole.

LA STORIA – Xintong Tiandi aveva registrato il marchio “IPHONE” per prodotti in pelle nel 2007. A poco è valso che già nel 2002 Apple aveva registrato in Cina lo stesso nome e così, nel 2012, la Mela ha deciso di portare il caso in tribunale. Sia l’autorità sui trademark, sia il tribunale hanno dato torto al colosso di Cupertino.
Secondo una sentenza del 2013, Apple non ha potuto dimostrare che “IPHONE” era già un marchio ben noto in Cina prima che Xintong Tiandi lo registrasse nel 2007; per questa ragione “il pubblico non collegherà il marchio in disputa con Apple, per danneggiare i suoi interessi [di Apple]”.
Il giudizio finale della Corte Municipale Popolare di Pechino sostiene e ribadisce questa sentenza e osserva che iPhone è stato venduto in Cina solo a partire dal 2009. Inoltre il giudizio non fa distinzione tra la lettera minuscole di Apple “i” nel marchio “iPhone” e la maiuscola di Xintong “I”, riferendosi ad entrambi i marchi come “IPHONE”.

APPLE SCONFITTA – Si tratta delle seconda grande sconfitta di Apple in terra cinese sui suoi marchi più importanti: in passato Apple ha dovuto sborsare 60 milioni di dollari per poter usare il marchio iPad in Cina, detenuto da Proview.

Leggi anche:
Apple, ricavi in calo per la prima volta
La Cina chiede i codici cifrati degli iPhone ma Apple si oppone
I 40 anni della Apple

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Apple perde i diritti del marchio iPhone in Cina