Apple, per la prima volta dal 2007 in calo le vendite di iPhone

Sale l'utile dell'azienda di Cupertino, ma qualcuno comincia a parlare della fine di un’era

Utile netto a 18,4 miliardi di dollari, in crescita dell’1,9%. La Apple è al suo massimo, è l’azienda più ricca del mondo. Ma qualcuno comincia a parlare della fine di un’era: per la prima volta il gioiello di casa, l’iPhone, registra un calo delle vendite, dovuto in particolare all’indebolimento del mercato cinese. Nell’ultimo periodo le vendite sono cresciute al passo più lento dal lancio del prodotto nel 2007. Nel dettaglio, gli iPhone venduti nel primo trimestre fiscale conclusosi il 26 dicembre sono stati 74,8 milioni in tutto il mondo.

“Il nostro team ha portato a termine il più grande trimestre di sempre per Apple, grazie ai prodotti più innovativi al mondo e alle vendite record di sempre per quanto riguarda iPhone, Apple Watch e Apple TV,” ha affermato Tim Cook, CEO di Apple. “Le nostre vendite record e i forti margini hanno guidato i record di sempre per quanto riguarda l’utile netto e l’utile per azione nonostante un contesto macroeconomico molto difficile“, ha dichiarato Luca Maestri, CFO di Apple. “Abbiamo generato un flusso di cassa operativo di 27,5 miliardi di dollari durante il trimestre, e restituito oltre 9 miliardi di dollari agli azionisti attraverso il riacquisto di azioni e i dividendi. Abbiamo portato a termine 153 miliardi dei 200 miliardi previsti dal nostro programma di ritorno del capitale”.

Solo lo scorso anno si era registrato il record degli smartphone venduti da Cupertino, grazie all’introduzione alla fine del 2014 dell’iPhone Plus, con la novità dello schermo più grande: un po’ telefono un po’ tablet. Ora l’inversione di tendenza viene attribuita dai vertici dell’azienda al superdollaro, che inevitabilmente influenza il numero delle vendite. Ma sono molti gli investitori e gli analisti che da tempo spiegano il calo delle vendite con le poche vere novità che gli ultimi prodotti Apple hanno mostrato, generando così meno entusiasmo rispetto al passato tra i consumatori.

Le vendite di iPhone sono state 74,8 milioni contro le stime di 75,46 mln. Cook ha detto che comunque a mano a mano “l’anno andrà meglio”.

Leggi anche:
Gli iPhone del futuro saranno supportati da Li-Fi, il Wi-Fi ultraveloce
Apple apre a Napoli il primo Centro europeo di sviluppo app iOS
L’iPhone 6S di Apple non fa sold out: possibile un taglio alla produzione

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Apple, per la prima volta dal 2007 in calo le vendite di iPhone