Antitrust multa le società di energia che costringono i clienti a fornire l’Iban

L'Antitrust ha multato cinque grandi società di energia che costringevano i clienti a pagare tramite conto bancario le bollette

Disposte a tutto pur di avere l’Iban, anche a “punire” i clienti che non lo fornivano. L’Antitrust ha deciso di multare alcune compagnie fornitrici di energia per “comportamenti commerciali scorretti”. L’Autorità di garanzia della concorrenza ha infatti giudicato impropria la decisione di applicare un balzello sino a 4 euro ai clienti che scelgono di pagare le bollette di luce e gas alla posta, con carta di credito o bonifico bancario, anziché facendosi addebitare le spese in banca. La sanzione, che ha colpito 5 aziende, si aggira intorno ai 900mila euro.

Per l’Antitrust le compagnie avrebbero violato l’articolo 62 del Codice del Consumo che attua la disposizione europea del 2007. “Il beneficiario – recita la legge – non può applicare spese al pagatore per l’utilizzo di un determinato strumento di pagamento”. L’utente dunque è libero di scegliere il modo in cui pagare la bolletta senza nessuna costrizione.

A Green Network è stata contestata la “richiesta di una commissione di 4 euro al mese per i clienti che scelgano di effettuare il pagamento con modalità diverse dalla domiciliazione bancaria”. Multata anche la E.On, con una sanzione di 150 mila euro perché, secondo l’Antitrust, applica una spesa di 1 euro a chi paga le bollette con bollettino postale “per talune offerte del mercato libero (Luce click)”. Multate pure Edison e Sorgenia. Alla prima è stata contestata l’applicazione di un “onere di 2 euro a bimestre per i clienti che scelgano il bollettino postale”. Non solo: “per alcune tipologie di offerta, quelle più vantaggiose… tipicamente le offerte web: è stato introdotto un prodotto “2+2”” che spinge a pagare 2 euro per le bollette cartacee e 2 per il bollettino postale.

Per quanto riguarda Sorgenia invece è stato contestato l’addebito di 4 euro ai clienti con offerta “Next energy”. Infine è stata multata anche la società A2A, che ha ricevuto una sanzione di 220mila euro per l’applicazione di un costo aggiuntivo a coloro che pagano le bollette di importo superiore a 500 euro con la carta di credito.

Antitrust multa le società di energia che costringono i clienti a for...