Allarme Ance: “Paese fermo, 54 miliardi di opere bloccate”

Persi 842mila posti di lavoro: le parole del Presidente Buia che manifesta "grandissima preoccupazione"

“Il paese è fermo: questa è la verità e la priorità da affrontare”. Lo ha detto il presidente dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance)  Gabriele Buia manifestando “grandissima preoccupazione”. “I dati sono sotto gli occhi di tutti, non solo non migliorano ma peggiorano”, dice, sottolineando che la filiera delle costruzioni è lunghissima ed “attiva l’80% dell’economia”.

“Per gli appalti servono regole semplici e senza deroghe”, spiega e sollecita il governo affinché venga avviato a settembre il percorso della legge delega di riforma e riordino degli appalti.

Buia cita, in particolare, le 600 opere infrastrutturali bloccate in Italia per una cifra di 54 miliardi che provocano una perdita di 842 mila posti di lavoro e 191 miliardi di mancate ricadute sull’economia.
Liberando i fondi già stanziati e bloccati nelle varie amministrazioni locali per una cifra che, secondo la stima del Mef è di 87 miliardi di euro, si creerebbero in tutto 1,3 milioni di posti di lavoro.

Il Paese, dunque, rischia di restare impantanato nelle sabbie mobili, peraltro in un contesto generale tutt’altro che roseo. Anzi.

Proprio ieri a riaccendere i riflettori su un’altra questione prioritaria e non più derogabile, ci ha pensato il Rapporto Svimez dal quale emerge un sempre più preoccupante ritardo del Mezzogiorno.

La ripresa dei flussi migratori, si legge nel Rapporto, è “la vera emergenza meridionale”.

QUESTIONE MERIDIONALE, ADDIO A GIOVANI E LAUREATI – Numeri alla mano, infatti, le persone che sono emigrate dal Mezzogiorno sono state oltre 2 milioni nel periodo compreso tra il 2002 e il 2017, di cui 132.187 nel solo 2017. Ma c’è un dato nel dato a preoccupare ancora di più: di queste ultime 66.557 sono giovani (50,4%, di cui il 33,0% laureati, pari a 21.970). Il saldo migratorio interno, al netto dei rientri, è negativo per 852 mila unità. Nel solo 2017 sono andati via 132mila meridionali, con un saldo negativo di circa 70mila unità.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Allarme Ance: “Paese fermo, 54 miliardi di opere bloccate&#...