Allarme adolescenti, la paghetta dei giovanissimi finisce nelle slot machine

ll vizio del gioco dilapida la paghetta degli adolescenti: la legge non funziona, duecentomila ragazzi malati

Bambini e ragazzi che giocano d’azzardo, sotto lo sguardo degli adulti. Dilapidano la paghetta dei genitori alle slot prima di sedersi tra i banchi di scuola, nella sala scommesse dopo pranzo, alle macchinette mangiasoldi nei centri commerciali.

Come riferisce La Stampa, che riporta in anteprima un’indagine del Consiglio nazionale delle ricerche, la percentuale di studenti nella fascia di età tra 15 e 19 anni che nell’ultimo anno ha giocato d’azzardo è in crescita: dal 39% del 2014 al 42% del 2015. Si parla di un milione e 200mila baby scommettitori, in prevalenza maschi: 51% contro il 32% delle femmine. Ragazzi che giocano sotto lo sguardo degli adulti.

Perché se in Italia il gioco d’azzardo è vietato per legge ai minorenni, i controlli sono quasi inesistenti e gli esercenti di ricevitorie e sale slot raramente chiedono la carta d’identità. Quindi via libera ai minorenni che giocano con gratta e vinci, scommesse sportive, Bingo e slot machine.

Peraltro è sempre più facile diventare giocatori seriali: le macchinette sono ovunque e su tablet e smartphone non si contano più i giochi in cui puntare dei soldi.
Slot e macchinette, si sa, fanno cassa. Quello che non si sa è che, sempre più spesso, il gioco diventa una malattia anche per gli adolescenti, come spesso accade agli adulti. La relazione 2015 sullo stato delle tossicodipendenze in Italia, racconta che il 49% dei ragazzini tra i 15 e i 19 anni ha provato questa esperienza almeno una volta nell’ultimo anno, il 7% è un giocatore “problematico”, il 3% patologico.
Più di 200mila ragazzi under 19, puntano soldi quattro o più volte la settimana. E il problema non sono solo i soldi buttati, ma il tempo dell’adolescenza sprecato.

 

Leggi anche:
Gioco, febbre a 90. Ma bisogna conoscere le reali probabilità di vincita
I gratta e vinci: qual è la probabilità di vincere facile?
Slot e fisco: così lo Stato ti svuota le tasche e poi ti cura

Allarme adolescenti, la paghetta dei giovanissimi finisce nelle slot&n...