Alitalia, Coronavirus spiana strada a salvataggio di Stato. Quanto ci è costata finora?

- Come per altri settori, effetto Coronavirus "devastante" anche per l'intero comparto aereo. Un primo effetto si è visto, ad esempio, con il caso Alitalia

(TELEBORSA) – Come per altri settori, effetto coronavirus “devastante” anche per l’intero comparto aereo. Un primo effetto si è visto, ad esempio, con il caso Alitalia per la quale, nel pieno dell’emergenza, si sono di fatto azzerate le possibilità di trovare un compratore, aprendo la strada a una newco a controllo statale, come prevede un articolo del decreto Cura Italia che autorizza “la costituzione di una nuova società interamente controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ovvero controllata da una società a prevalente partecipazione pubblica anche indiretta”.

Una vicenda, quella dell’ex compagnia di bandiera, che si trascina ormai da troppo tempo, con “l’affaire” che non decolla. Come se non bastasse, a mettere i bastoni tra le ruote, l’emergenza sanitaria che tiene in scacco il Paese ormai da giorni che avrebbe ormai convinto il Governo a recedere – per mancanza di “interessati” –  dall’obiettivo di vendere AlitaliaTradotto: Stato in prima linea nel salvataggio.

CODACONS PRONTO A RICORSO – Una strada, quella imboccata dal Governo, che ha immediatamente provocato la reazione del Codacons che dice no, con fermezza,  alla creazione di una newco pubblica per salvare Alitalia, ricordando come i salvataggi di Alitalia siano costati negli ultimi anni 346 euro a famiglia .

“Siamo totalmente contrari all’utilizzo di fondi pubblici da destinare alla compagnia di bandiera – spiega il presidente Carlo Rienzi – Negli ultimi anni i salvataggi di Alitalia sono costati oltre 9 miliardi di euro alla collettività italiana e un nuovo intervento dello Stato, in un momento così difficile per il paese, equivarrebbe ad uno spreco di risorse che andrebbero destinate a ben altri scopi”.

“Riteniamo che la compagnia sia oramai destinata al fallimento, e l’unica strada sia la trasformazione in una piccola società low cost, in grado di competere in un settore particolare redditizio – prosegue Rienzi – Se sarà confermato nel decreto del Governo il nuovo intervento pubblico su Alitalia, saremo costretti alle dovute iniziative legali a tutela dei soldi degli italiani”.

Da oltreoceano manifestazioni di interesse – Nel frattempo, in queste ore, sono spuntante però due manifestazioni di interesse per il pacchetto Alitalia. Una sarebbe stata presentata dall’imprenditore sudamericano German Efromovich, pronto a farsi avanti attraverso la società lussemburghese Synergy Europe.Dagli Stati Uniti, invece, rimbalza la notizia dell’interesse all’acquisto da parte del gruppo statunitense Usaerospace Partners Inc, che sarebbe pronto a rilevare Alitalia in lotto unico.

Ne ha dato conferma Carlo Goria, rappresentante della società statunitense in Italia, già manager in Meridiana, secondo il quale all’interno della Compagnia sono presenti tutte le professionalità in grado di gestirne il rilancio. Dalle dichiarazioni di Goria si evince che Usaerospace Partners Inc sarebbe disposta ad affiancare il Governo italiano per collaborare al rilancio di Alitalia.

Nelle scorse ore, anche il Gruppo Almaviva ha annunciato di aver promosso una cordata, in partnership con altre società italiane del settore Information technology, per la presentazione di una manifestazione d’interesse relativa alla procedura Alitalia, formalizzata entro i termini.

Continua, dunque, l’incertezza sul futuro dAlitalia. Nei prossimi giorni il Governo valuterà se sarà possibile conciliare il progetto di nazionalizzazione con le manifestazioni d’interesse presentate per la compagnia aerea. Lo ha affermato il Ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli, secondo cui “vedremo nei prossimi giorni insieme al commissario Leogrande se ci sono, all’interno delle società che hanno fatto la manifestazione d’interesse, le possibilità di collaborare su questo progetto”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alitalia, Coronavirus spiana strada a salvataggio di Stato. Quanto ci ...