Telefoni, da Agcom in arrivo le ‘bollette trasparenti’. Costi più chiari

L’Autorità per le Comunicazioni ha ridefinito "il contenuto minimo delle informazioni che gli operatori sono tenuti a fornire nel documento di fatturazione"

(Teleborsa) – L’AGCOM avvia una consultazione pubblica sui blocchi di chiamata e la trasparenza della bolletta telefonica. L’Autorità ha aggiornato l’elenco delle numerazioni per le quali gli utenti possono richiedere il blocco permanente di chiamata, in modo da non incorrere in spese inattese o non programmate.

Il provvedimento definisce, inoltre, il contenuto minimo delle informazioni che gli operatori sono tenuti a fornire nel documento di fatturazione, con l’obiettivo di rendere la bolletta telefonica uno strumento di facile consultazione per l’utente, non solo al fine del controllo della spesa, ma anche per la gestione del contratto.

In particolare, “l’Autorità propone di indicare nella bolletta, oltre all’importo totale, anche gli importi relativi ai prodotti offerti in vendita abbinata, quali modem e cellulari (evidenziando l’avanzamento dell’eventuale piano di rateizzazione) ed ai servizi, distinguendo fra servizi a traffico (evidenziando separatamente quelli verso numerazioni a sovrapprezzo) e servizi non a traffico (evidenziando separatamente i servizi supplementari ed i servizi premium)”.

La bolletta, secondo quanto si apprende, “dovrà contenere anche una sintesi delle condizioni economiche delle offerte flat e semiflat affinché gli utenti possano confrontare gli importi effettivamente addebitati con i prezzi dei servizi e un grafico dal quale sarà possibile desumere in maniera immediata gli importi pagati nel corso degli ultimi dodici mesi, nonché l’importo mensile medio”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Telefoni, da Agcom in arrivo le ‘bollette trasparenti’. Co...