5 cose che non sapevi sulle carte di credito

Tra carte di credito online gratuite, carte revolving e dubbi sulle carte prepagate e per minorenni, facciamo chiarezza sulle carte di credito. 

Qual è la carta di credito più facile da ottenere? Quali sono le carte di credito gratuite? Quali sono le carte di credito più convenienti? Come avere una carta di credito velocemente? Si tratta di alcune delle domande più gettonate quando si parla di carte di credito

Sì, perché la carta di credito è uno strumento di pagamento molto ambito (si pensi all’autonoleggio di un’auto in vacanza, la carta di credito viene sempre richiesta dalle compagnia di sharing) e ci sono tante nozioni errate sul suo conto. 

Cerchiamo di chiarire 5 informazioni riguardanti la carta di credito, partendo da una delle caratteristiche che la contraddistinguono in modo univoco rispetto ad altre carte, ovvero la presenza del plafond. 

Scopri quali sono le carta di credito online più convenienti

1. Hanno un plafond

Le carte di credito sono sempre dotate di un plafond: in genere le soluzioni a basso costo possono avere plafond che arrivano a 1.500 euro, ma che possono anche raggiungere i 3.000 euro al mese. Qualora si decidesse di spendere di più, si troverebbero carte di credito con plafond più elevati, che possono persino toccare i 300.000 euro al mese. 

A cosa serve il plafond? Nella pratica, la carta di credito è legata a un conto corrente (quindi risulta abbastanza inutile chiedersi come avere una carta di credito senza conto corrente) dal quale vengono scalati i soldi delle transazioni. Quando si effettuano, si potrà pagare anche per importi superiori a quelli presenti sul conto, proprio grazie alla presenza del plafond (che pertanto non potrà essere superato e dovrà essere restituito). 

2. Esistono carte di credito gratuite

Sono sempre di più gli istituti di credito che propongono delle carte di credito in promozione, ovvero gratuite per un determinato periodo di tempo. Al termine del periodo promozionale sarà anche possibile mantenere la gratuità della carta. 

Come? Solitamente, ci sono due possibilità:

  • la prima consiste nell’accreditare lo stipendio o la pensione sulla carta;
  • la seconda, invece, consiste nell’effettuare una spesa minima ogni mese con l’utilizzo della stessa, non importa se online o dal vivo. 

Molto spesso sono i conti correnti online a proporre carte di credito gratuite, per rendere i loro prodotti ancora più interessanti agli occhi degli utenti. 

Scopri le migliori carte di credito gratuite

3. Non esistono carte di credito per minorenni o prepagate

Le carte di credito vengono rilasciate soltanto ai correntisti che hanno più di 18 anni, ai quali vengono richieste delle garanzie di tipo reddituale. Non si deve, dunque, fare confusione tra carta di credito e carta prepagata

Queste ultime, che hanno in genere costi di gestione assenti o comunque molto bassi, possono essere utilizzate anche dai minorenni (in genere, si devono avere almeno 12 anni) e sono molto facili da ottenere. 

4. Le carte revolving prevedono delle commissioni

Non tutti sanno che le carte di credito non sono tutte uguali e che uno degli elementi di differenziazione più importanti è rappresentato dalla modalità di restituzione degli importi spesi. In genere, l’importo viene restituito in una data ben precisa, che corrisponde al mese successivo: si parla allora di carte di credito a saldo, in quanto bisogna saldare il proprio debito con la banca. 

Le carte di credito revolving funzionano invece diversamente: si tratta di carte di credito a rate, in quanto l’importo speso viene diluito nel tempo e la sua restituzione all’istituto di credito avviene, per l’appunto, a rate. Essendo una vera e propria forma di finanziamento, in questi casi vengono applicate delle commissioni su ogni rata, che si conosceranno in anticipo, ovvero nel momento in cui si richiederà la carta stessa. 

5. Le carte di credito online sono più convenienti

Le carta di credito associate a un conto corrente online sono, in genere, delle carte con bassi costi di gestione: ciò significa che avranno sicuramente un plafond non superiore ai 3.000 euro al mese. Importi simili potrebbero comunque essere sufficienti, soprattutto per quei clienti che non vorrebbero pagare tanto sul possesso di una carta di credito e che non avrebbero bisogno di fare spese eccessive ogni mese. 

La carta di credito è uno strumento da prendere in considerazione, valutando non solo il costo, ma anche gli eventuali servizi inclusi: potrebbe essere necessaria in tante occasioni, come per esempio quella in cui si volesse comprare uno smartphone a rate associato a una promozione mobile. 

Scopri come risparmiare con le carte di credito online

È anche possibile sottoscrivere una carta di credito con una banca che non sia la propria, tuttavia le banche sono più propense a rilasciare con maggiore facilità le carte di credito ai propri correntisti: ne conoscono infatti l’affidabilità creditizia e non si porrebbero particolari problemi nell’aumentare il plafond della carta, se richiesto da un loro cliente fisso.