Rivoluzione PA, arrivano i certificati anagrafici online e gratis

Per la prima volta potremo scaricare i certificati anagrafici online in maniera completamente autonoma e gratuita, senza più essere costretti a passare dalle lunghe code all'anagrafe

Una grandissima novità in arrivo per tutti noi cittadini. Per la prima volta infatti potremo scaricare i certificati anagrafici online in maniera completamente autonoma e gratuita, senza più essere costretti a passare dalle lunghe code all’anagrafe.

Il nuovo servizio dell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR) del Ministero dell’Interno, gestito da Sogei, permetterà di scaricare una serie di certificati.

Cos’è e come funziona l’Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR)

ANPR è un sistema integrato, efficace e con alti standard di sicurezza, che consente ai Comuni di interagire con le altre amministrazioni pubbliche. Permette ai dati di dialogare, evitando duplicazioni di documenti, garantendo maggiore certezza del dato anagrafico e tutelando i dati personali dei cittadini.

Ad oggi, ANPR raccoglie i dati del 98% della popolazione italiana con 7794 comuni già entrati e i restanti in arrivo. L’Anagrafe nazionale, che include l’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE) pari a 5 milioni di persone, coinvolge oltre 57 milioni di residenti in Italia e sarà ultimata nel corso del 2021.

Grazie all’ANPR le amministrazioni italiane avranno a disposizione un punto di riferimento unico di dati e informazioni anagrafiche, dal quale poter reperire informazioni certe e sicure. Con un’anagrafe nazionale unica, ogni aggiornamento su ANPR sarà immediatamente consultabile dagli enti pubblici che accedono alla banca dati, dall’Agenzia delle Entrate all’Inps, alla Motorizzazione civile.

Per la Pubblica amministrazione significa maggiore efficienza prima di tutto, ma anche la possibilità di consultare o estrarre dati, monitorare le attività ed effettuare analisi e statistiche.

Online i certificati anagrafici: quando e come funziona

Quando scatta quindi piccola grande rivoluzione? I certificati anagrafici potranno essere scaricati online direttamente a partire da lunedì 15 novembre.

La buona notizia è anche che potremo scaricare i certificati sia per noi stessi che per un componente della nostra famiglia, comodamente dal pc o dallo smartphone senza bisogno di recarsi allo sportello. E potranno essere rilasciati anche in forma contestuale: ad esempio, cittadinanza, esistenza in vita e residenza potranno essere richiesti in un unico certificato.

Per i certificati digitali non si dovrà pagare il bollo e saranno quindi gratuiti, e anche disponibili in modalità multilingua per i comuni con plurilinguismo. Il servizio, inoltre, consente la visione dell’anteprima del documento per verificare la correttezza dei dati e di poterlo scaricare in formato pdf o riceverlo via mail.

Come si accede al portale dei certificati anagrafici

Al nuovo portale ANPR si accede con la propria identità digitale (SPID, CIE-Carta d’Identità Elettronica e CNS-Carta nazionale dei servizi) e se la richiesta è per un familiare verrà mostrato l’elenco dei componenti della famiglia per cui è possibile richiedere un certificato.

I 14 certificati anagrafici che si possono scaricare

Ma vediamo quali sono nel dettaglio i certificati anagrafici che potremo scaricare direttamente online dal 15 novembre. Si tratta nello specifico di 14 tipologie diverse di certificati:

  • nascita
  • matrimonio
  • cittadinanza
  • esistenza in vita
  • residenza
  • residenza AIRE
  • stato civile
  • stato di famiglia
  • stato di famiglia e stato civile
  • residenza in convivenza
  • stato di famiglia AIRE
  • stato di famiglia con rapporti di parentela
  • stato libero
  • unione civile
  • contratto di convivenza.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rivoluzione PA, arrivano i certificati anagrafici online e gratis