Anticipo TFR e TFS, online la domanda Inps. Le istruzioni

Dal 18 novembre si può fare domanda di quantificazione INPS: ecco le istruzioni.

È online la piattaforma per la richiesta dell’anticipo di TFS e TFR. Il servizio fornisce tutte le indicazioni operative per usufruire dell’accordo quadro con Abi, e da oggi 18 novembre è possibile inoltrare la domanda. La domanda di quantificazione TFS/TFR online ai fini dell’anticipo finanziario potrà essere inoltrata anche tramite patronati.

Chi può richiedere l’anticipo TFS/TFR
Può richiederlo l’ex pubblico dipendente – cessato dal servizio alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche e il personale degli enti pubblici di ricerca – che ha o ha avuto accesso al trattamento pensionistico attraverso la maturazione dei seguenti requisiti:

  • Quota 100
  • pensione anticipata
  • pensione di vecchiaia.

L’importo massimo dell’anticipo è pari a 45mila euro, al lordo degli interessi. Il tasso d’interesse applicato è determinato secondo quanto previsto dall’art. 4 dell’Accordo quadro. Il tasso di interesse annuo è fisso e pari al rendimento medio dei titoli pubblici (il cosiddetto Rendistato) con durata analoga al finanziamento, maggiorato di 0,40%. Il tasso d’interesse non potrà comunque essere inferiore a 0,40%.

Gli interessi dovuti sono calcolati in base al regime di capitalizzazione semplice. La banca non può applicare all’anticipo TFS/TFR commissioni o altri oneri oltre al tasso di interesse stabilito.

Documenti da presentare
Questi i documenti necessari per presentare la domanda:

  • richiesta di finanziamento contro cessione pro solvendo dell’indennità di fine servizio comunque denominata – Proposta contrattuale di finanziamento verso l’anticipo della liquidazione dell’indennità di fine servizio comunque denominata ex art. 23, del dl n. 4, convertito con modificazioni dalla legge 28 marzo 2019, n.a 26.
  • domanda di anticipo della liquidazione del TFS/TFR (scaricala qui).
  • autocertificazione dello stato di famiglia.

Ai fini della richiesta della certificazione del diritto all’anticipazione, se l’ente che eroga il trattamento è l’INPS, la domanda dovrà essere presentata secondo le istruzioni indicate nell’apposita sezione del portale dell’Istituto.

Il cittadino può fare domanda di quantificazione TFS/TFR ai fini dell’anticipo finanziario tramite portale INPS con le proprie credenziali (PIN dispositivo, SPID di Livello 2,Carta di Identità Elettronica 3.0 o Carta Nazionale dei Servizi).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Anticipo TFR e TFS, online la domanda Inps. Le istruzioni