Voucher digitalizzazione: slitta il termine per l’ultimazione delle spese progettuali

Il MISE ha prorogato il termine per l'ultimazione delle spese progettuali: ecco la data a cui fare riferimento

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha prorogato il termine ultimo per l’ultimazione delle spese progettuali relative a interventi di digitalizzazione dei processi aziendali da parte delle imprese assegnatarie.

Già il 20 giugno 2018, il Ministero aveva pubblicato l’elenco delle aziende assegnatarie delle agevolazioni, insieme all’indicazione relativo all’importo del Voucher prenotato.

Come funziona il Voucher per la digitalizzazione? Si tratta di un’agevolazione per piccole e medie imprese in denaro e convertita in Voucher per un valore di non oltre i 10.000€. L’impresa assegnataria può beneficiare solo di un voucher in una misura che non deve superare il 50% del totale delle spese ammissibili.

Il Voucher potrà essere poi utilizzato dall’azienda per acquistare servizi specialistici, ma anche software e hardware finalizzati a un miglioramento dell’organizzazione aziendale. Sono altresì compresi: l’acquisto di strumenti tecnologici, lo sviluppo di soluzioni e-commerce, la formazione dei dipendenti/collaboratori nel campo ICT.

Come si legge dal comunicato del MISE, la proroga è stata fissata al 14 marzo 2019: “Il termine per l’ultimazione delle spese connesse agli interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico delle imprese assegnatarie del Voucher di cui al decreto interministeriale 23 settembre 2014, indicato all’articolo 5, comma 1, lettera b), del decreto direttoriale 24 ottobre 2017 citato nelle premesse, come modificato dal decreto direttoriale 14 marzo 2018, è prorogato al 14 dicembre 2018. A seguito della proroga di cui al comma 1, fermo restando il termine iniziale per la presentazione delle richieste di erogazione del Voucher, fissato dal decreto direttoriale 29 marzo 2018 a partire dal 14 settembre 2018, il termine finale per la presentazione delle richieste di erogazione è prorogato al 14 marzo 2019”.

La domanda di erogazione dovrà essere inviata per via telematica, dopo aver eseguito la corretta compilazione e l’accesso alla procedura sarà riservato al rappresentante legale dell’impresa. Inoltre sarà necessario allegare i seguenti documenti alla domanda:

  • estratti del conto corrente utilizzato per i pagamenti inerenti il progetto per cui si chiede l’agevolazione;
  • liberatorie relative a beni e servizi acquistati e sottoscritte dai fornitori;
  • fatture inerenti al progetto di digitalizzazione dei processi aziendali che riportino la seguente dicitura: “Spesa di euro…dichiarata per l’erogazione del Voucher di cui al D.M. 23 settembre 2014” e comprovata con un apposito timbro;
  • resoconto della realizzazione del progetto.
Voucher digitalizzazione: slitta il termine per l’ultimazione delle ...