Umbria, bando per lo sviluppo di start-up innovative

L’agevolazione prevede un finanziamento del 40% sulle spese ammissibili fino a un massimo di 500.000 euro. Il bando scade il 29 giugno

Sostenere la creazione e il consolidamento delle startup innovative e le aziende nate come spin-off da attività di ricerca. Questo l’obiettivo del bando varato dalla Regione Umbria a che permette alle startup di accedere a un finanziamento a fondo perduto che copre il 40% delle spese ammissibili. Un’ottima opportunità per tutte quelle giovani aziende altamente tecnologiche che hanno difficoltà nel ricevere finanziamenti da parte delle banche e che sono alla ricerca di fondi per crescere e per portare avanti i propri progetti. Il bando resterà aperto fino al 29 giugno e darà l’opportunità a tante startup del territorio di ricevere un aiuto economico consistente.

A chi è rivolto il bando

Potranno presentare domanda di partecipazione al bando le startup ad alto contenuto tecnologico che utilizzano nuovi strumenti per realizzare i propri prodotti e gli spin-off aziendali o gli spin-off accademici ad elevate competenze scientifiche. Per poter essere accettate, le piccole e medie imprese devono essere costituite da meno di quattro anni, essere iscritte al Registro delle imprese, essere in regola con i contributi previdenziali e con la normativa antimafia.

Quali sono le spese ammissibili

L’agevolazione prevede un finanziamento del 40% sulle spese ammissibili presentato nella domanda. Le spese non possono essere inferiori a 30.000 euro e non possono superare i 500.000 euro. Tra le spese ammissibili ci sono gli investimenti per la realizzazione di laboratori e della sede operativa dell’azienda, l’acquisto di macchinari e attrezzature per l’attività operativa, l’acquisto di brevetti, il pagamento di consulenze esterne e la partecipazione a fiere ed eventi. Non sono ammissibili le spese per l’acquisto di software come antivirus, suite di lavoro (Office) e sistemi operativi.

Come presentare la domanda

I documenti per partecipare al bando devono essere inviati all’indirizzo di posta elettronica http://trasmissione.bandi.regione.umbria.it entro e non oltre le ore 12:00 del 29 giugno 2018.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Umbria, bando per lo sviluppo di start-up innovative